rotate-mobile
Cronaca Noale / Via Ippolito Nievo

Tromba d'aria su Noale, capannoni e case danneggiati. Danni ingenti

Il sindaco Michele Celeghin, la cui abitazione è stata colpita dal ciclone del tardo pomeriggio di lunedì, avrebbe intenzione di chiedere lo stato di calamità. Un cartello ha centrato un'auto in corsa

Sono bastati pochi minuti. Una decina, forse quindici. Sono stati sufficienti per far piombare nel caos alcune vie di Noale. Verso le 18 il cielo si è oscurato, per poi, secondo alcuni testimoni, diventare per qualche momento addirittura "giallo". Era la natura che stava per mostrare tutta la propria potenza. Una tromba d'aria si è scatenata sulla città dei Tempesta scoperchiando cassonetti, abbattendo cartelli stradali e alberi. Le via più colpite sarebbero via San Dono, via Nievo e via Cerca.

Danneggiate anche le case del sindaco Michele Celeghin e dell'assessore alla Manutenzione Andrea Muffato. Sono intervenuti sul posto i volontari della protezione civile e i vigili del fuoco, che comunque rassicurano sulla gravità degli interventi. Man mano che i minuti passavano le operazioni di soccorso diminuivano d'urgenza. Martedì mattina rimarranno ancora alcuni alberi da mettere in sicurezza e alcune strade da liberare dai rami.

Si è sfiorata comunque la tragedia. Un'auto in transito in via San Dono è stata centrata in pieno da un cartello stradale divelto dalla forza del vento. Tanta paura per i due anziani coniugi a bordo, ma nessun ferito. Ingente l'ammontare dei danni, tra tetti danneggiati e capannoni scoperchiati. Decine le abitazioni danneggiate, chi più chi meno. Il primo cittadino Celeghin avrebbe intenzione di chiedere lo stato di calamità.

 

Problemi e interventi dei vigili del fuoco a causa del maltempo si sono registrati anche a Chioggia e a Pellestrina.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tromba d'aria su Noale, capannoni e case danneggiati. Danni ingenti

VeneziaToday è in caricamento