rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Tromba d'aria a Venezia, si cercano risorse: Zaia firmerà lo stato di crisi

In questo modo sarà possibile accedere ai contributi accantonati da Palazzo Balbi, il passo successivo sarà chiedere al Governo centrale di dichiarare lo stato di emergenza

Non sono cadute inascoltate le richieste avanzate ieri a Ca' Farsetti nel corso della riunione di giunta e rivolte al presidente della Regione Luca Zaia. Egli ha, infatti, in queste ore, fatto sapere di aver acquisto, dai comuni della provincia di Venezia devastati dalla tromba d'aria di martedì scorso, gli elementi necessari per dichiarare lunedì prossimo, 18 giugno, lo stato di crisi, così da poter accedere ai contributi accantonati per questo motivo da Palazzo Balbi. Sarà, inoltre, chiesto al Governo centrale lo stato di emergenza.

“I nostri uffici della protezione civile si sono attivati immediatamente per monitorare i danni causati dall’evento calamitoso" - ha spiegato Zaia - "e hanno provveduto, sulla base delle richieste avanzate dai comuni interessati, a redigere un quadro della situazione per avviare le procedure previste dalla legge per il riconoscimento dello stato di emergenza”.

Tromba d'aria a Venezia, il ciclone corre veloce sul web

- L'AGRICOLTURA A SANT'ERASMO E' IN GINOCCHIO

- OLTRE SEI MILIONI DI EURO DI DANNI, DA ROMA NESSUN AIUTO?

- LA PAURA ARRIVA DAL CIELO: LA CRONACA DEL TORNADO


L’evento meteo eccezionale della scorsa settimana si è abbattuto, lo ricordiamo, nei territori dei comuni di Venezia, colpendo in particolare le isole di Sant’Elena, Sant’Erasmo e Certosa, di Cavallino-Treporti, di Jesolo e di altri comuni costieri del veneziano.

Tromba d'aria a Venezia, le immagini dei danni a Sant'Erasmo dall'elicottero dei vigili del fuoco

Dopo aver predisposto il provvedimento di dichiarazione dello stato di crisi, ai sensi della normativa regionale, verrà richiesta, alla presidenza del consiglio dei ministri, l’emanazione della dichiarazione dello stato di emergenza (ai sensi della Legge 225/92), sperando, dunque, nello stanziamento delle risorse necessarie al ripristino dei danni subiti dai beni pubblici e privati, e al risollevamento delle attività agricole e remiere messe in ginocchio dall'evento imprevedibile.

La tromba d'aria si abbatte su Venezia: danni e distruzione (©TM News Infophoto)

- IL TORNADO NON FA SCONTI A NESSUNO: LA CONTA DEI DANNI

- SINDACO ORSONI: "STANZIEREMO FONDI PER LE SITUAZIONI PIU' GRAVI"

- ANTONVENETA: STANZIATI 20 MILIONI PER SOSTENERE FAMIGLIE E IMPRESE

- TROMBA D'ARIA A SANT'ERASMO: AGRICOLTORI IN GINOCCHIO

- TROMBA D'ARIA: I DANNI SULL'ISOLA DI SAN SERVOLO

- I DANNI ALLO STADIO PENZO A SANT'ELENA: L'UNIONE VENEZIA MIGRA A PORTOGRUARO

 

TROMBA D'ARIA A VENEZIA: VIDEO 1

TROMBA D'ARIA A VENEZIA: VIDEO 2

TROMBA D'ARIA A VENEZIA: VIDEO 3

 


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tromba d'aria a Venezia, si cercano risorse: Zaia firmerà lo stato di crisi

VeneziaToday è in caricamento