rotate-mobile
Cronaca Jesolo

Ricerche concluse, trovato a Cortellazzo il corpo senza vita di Miotto

Il 59enne di San Donà, ex vicepresidente di Confindustria Veneto, è stato individuato martedì dagli uomini della guardia costiera. Era scomparso sabato in mare

E' stato trovato martedì pomeriggio il corpo di Luciano Miotto, 59enne sandonatese, già vicepresidente di Confindustria Veneto, che risultava disperso da sabato pomeriggio. Si trovava in mare, a circa 3 miglia dalla costa e a 400 metri dal punto iniziale di ricerca. Le ricerche di Miotto si erano concentrate al largo di Cortellazzo, con la capitaneria di porto e i vigili del fuoco impegnati a perlustrare un ampio tratto in corrispondenza della foce del Piave.

Sagoma nel fondale

Alcuni operatori a bordo delle imbarcazioni di ricerca dei sommozzatori e della guardia costiera avevano notato delle bollicine venire in superficie. Il controllo successivo con l’imbarcazione "Side scan Sonar" ha confermato una sagoma nel fondale, dando il via alle operazioni di verifica e recupero. La salma è stata caricata a bordo dell’imbarcazione strumentale, per essere portata al molo della guardia costiera di Jesolo, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il cordoglio del governatore Zaia

"Esprimo la mia vicinanza alla famiglia e ai suoi cari - ha commentato il presidente della Regione, Luca Zaia, una volta appresa la notizia - Con Luciano Miotto scompare un imprenditore bravo e avveduto, che aveva costruito una gran bella azienda. Lo ricordiamo con dolore, sia come uomo, che come imprenditore, che come esponente dell’Associazionismo industriale. Incontrandolo avevo colto il grande entusiasmo con cui mi parlava del cinquantenario della sua azienda, per il quale voleva organizzare una grande festa. Il destino non ha voluto concedergli questa gioia".

I fatti

Miotto, esperto di immersioni, avrebbe accusato un malore mentre si trovava a due miglia dalla costa in compagnia di due persone, una a bordo barca e l'altra qualche metro sotto il pelo dell'acqua. Si è trovato in difficoltà, prima di essere risucchiato dall'acqua. Dopo l'allarme sono scattate le ricerche, anche dall'alto, con elicotteri e un aereo, oltre che via mare. Purtroppo martedì le speranze di ritrovarlo ancora in vita si sono spente definitivamente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerche concluse, trovato a Cortellazzo il corpo senza vita di Miotto

VeneziaToday è in caricamento