Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Attiva decine di contratti telefonici all'insaputa dei clienti, denunciato

Un negoziante emiliano è stato denunciato per truffa da una veneziana dopo che, a sua insaputa, aveva sottoscritto diverse sim a suo nome

Era titolare di un negozio di telefonia, ma invece di vendere contratti “singoli” intestava alla stessa persona diverse sim, attivandole all'insaputa dei clienti. Una truffa iniziata in Emilia e finita, invece, a Venezia, quando il “furbetto” dei telefonini ha cercato di raggirare anche un'abitante della Laguna.

DATI E CONTRATTI – Il truffatore aveva stipulato contratti per nuove schede telefoniche rubando l'identità di almeno 50 persone. L'uomo, un negoziante di Finale, in provincia di Modena, già titolare di un negozio di telefonia chiuso da qualche mese, ha scaricato dal portale delle compagnie telefoniche i dati anagrafici di clienti intestatari di schede sim, attivandone delle nuove a loro nome. Stando a quanto scoperto dalle autorità l'uomo, quando un cliente entrava per attivare una sim, utilizzava i suoi dati per intestargli una decina di schede telefoniche, riuscendo così ad “intascare” le provvigioni per più contratti.

OMAGGI SGRADITI – La truffa è stata scoperta grazie alla segnalazione di una veneziana. La donna aveva ricevuto per posta 10 schede "cinema" gratuite, un omaggio che una compagnia telefonica abbina all'attivazione di un contratto. In pratica sarebbero state attivate ben dieci schede telefoniche a suo nome. Dalle perquisizioni condotte quindi dai carabinieri nel negozio di telefonia e presso l'abitazione del truffatore a Finale, i militari hanno verificato l'esistenza di qualche centinaio di contratti di attivazione "fantasma". Ora l'emiliano dovrà rispondere di truffa, falso in scrittura privata ed appropriazione indebita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attiva decine di contratti telefonici all'insaputa dei clienti, denunciato

VeneziaToday è in caricamento