menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Occhio Spinea

Foto Occhio Spinea

Truffa dell'anello d'oro, spinetense fiuta il raggiro del finto monile e allontana il farabutto

È successo nella mattinata di sabato, in zona Bersaglieri. L'uomo ha finto di trovare un anello d'oro a terra, proponendolo per poche decine di euro. Avvisate le forze dell'ordine

È una truffa che circola da un po' di tempo nel Veneziano, nella quale a cadere sono soprattutto le persone più anziane o quelle meno attente. Il raggiro è messo in atto da una persona che finge di aver trovato per terra un anello d'oro di grande valore, attirando l'attenzione della vittima di turno. Con la scusa di non poter tenere l'anello cerca quindi di rifilare il finto monile al malcapitato, chiedendogli la "simbolica" cifra di 10 o 20 euro per cederglielo.

In zona Bersaglieri

Inevitabile che chi non conosca il tipo di truffa si faccia ingolosire da una simile proposta, ma quello che viene spacciato come anello d'oro anche all'occhio meno attento è palese che si tratti di un'imitazione di bassa qualità. Ad essere messo nel mirino del truffatore di turno, nella mattinata di sabato, è stato un collaboratore di Occhio Spinea, avvicinato dal truffatore in zona Bersaglieri, probabilmente proveniente dall'est Europa, che ha seguito passo per passo il modus operandi della truffa, come da prassi. 

Avvisate le forze dell'ordine

L'uomo non si è fatto sorprendere, conoscendo bene le basi del raggiro. Il truffatore ha quindi cominciato spazientirsi e solo la minaccia di chiamare i carabinieri lo ha dissuaso dal suo intento. Il collaboratore della pagina facebook ha quindi contattato le forze dell'ordine e fatto periziare l'anello (rimasto in suo possesso) in un'oreficeria che ha confermato essere un falso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento