menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adesca un 28enne su Facebook, si fa pagare la spesa e poi sparisce

E' successo sabato pomeriggio a Treviso. Un giovane di Tessera pensava di essere al primo appuntamento con una ragazza, invece era al primo appuntamento con una truffa

Pensava a una serata molto diversa. Invece un 28enne di Tessera è finito solo soletto, e al gelo, al distributore Agip di viale della Repubblica a Treviso. Il motivo? La sua "donna", sabato pomeriggio era il loro primo appuntamento, lo aveva appena ingannato. O meglio, lo aveva appena truffato. Se n'era appena andata con la sua Fiat Punto piena di ogni ben di Dio grazie alla spesa che lui le aveva pagato.


Doveva essere un favore, un gesto cavalleresco. La donna, infatti, che il giovane aveva conosciuto su Facebook e che sentiva da qualche mese, aveva chiesto se prima della serata poteva andare a fare la spesa. In un supermercato ha messo nel carrello prodotti per un totale di 260 euro ma, alla cassa, ha chiesto se il 28enne poteva pagare per lei, visto che non le era ancora stato accreditato lo stipendio. Lui, ignaro di tutto, ha estratto prontamente il bancomat e ha saldato la spesa. Poi l'epilogo: la donna ha chiesto di aspettarla un attimo al distributore mentre portava la spesa a casa. Doveva tornare subito. Non è tornata più. Al 28enne non è rimasto altro che andare in questura e sporgere una denuncia alla polizia per truffa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento