rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Finte polizze auto online, impiegata mestrina truffata

Avrebbe sottoscritto un contratto fasullo, effettuando un bonifico da 275 euro. Dopodiché il sedicente assicuratore è sparito

Un'impiegata mestrina di 50 anni sarebbe rimasta recentemente vittima di una truffa dopo avere utilizzato un noto sito internet di comparazione tariffe. La sua storia è riportata dall'associazione Adico. La donna, dopo aver verificato alcuni preventivi sul sito, sarebbe stata contattata al telefono da una persona che si è presentata come agente di Zurich Connect. L’uomo ha fatto una proposta conveniente, con un risparmio netto rispetto alle altre polizze e a quella stipulata l’anno precedente (il 30% in meno). Così la 50enne si è fatta inviare il preventivo, lo ha accettato e ha effettuato un bonifico di 275 euro su un conto non meglio specificato. Dopodiché i soldi sono spariti: il sedicente assicuratore, che aveva lasciato anche un nome e un cognome, non si è fatto più trovare e, ovviamente, la donna non ha ricevuto alcuna assicurazione.

«Siamo di fronte all’ennesima truffa web ben congegnata – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – e, a giudicare dalle tante segnalazioni, pare certo che le vittime siano davvero molte e probabilmente non solo in zona. Solitamente questi personaggi usano più numeri di cellulare e si presentano come La Rocca Broker o Tulini Broker, nomi inesistenti nel sito dell’Ivass. Il finto preventivo sarebbe a nome di due importanti compagnie assicurative che, ovviamente, sono all’oscuro di tutto. Noi non possiamo fare altro che mettere la gente in guardia da questo raggiro, mentre la polizia postale è già al lavoro per scoprire chi stia dietro a questa frode».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finte polizze auto online, impiegata mestrina truffata

VeneziaToday è in caricamento