menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso assicuratore al telefono, truffa a un'anziana sventata dall’operaio in casa

Marghera. Alla donna sono stati chiesti 5mila euro con l'inganno, ma l'operaio che in quel momento si trovava con lei, romeno, si è insospettito. È stata allertata la polizia

La signora risponde al telefono e, dall'altro capo della cornetta, una voce riferisce che il figlio ha avuto un incidente guidando senza copertura assicurativa. Succede a Marghera, la telefonata poco dopo le 12 di giovedì. Il fantomatico assicuratore conosce nome e cognome del figlio dell'anziana e spiega che è necessario pagare 5mila euro per risolvere la pratica. Appuntamento davanti al commissariato di Mestre.

Fortunatamente al momento della telefonata la donna non è sola: in sua compagnia c'è un operaio straniero di origini rumene, intento ad eseguire dei lavori in casa sua; quest’ultimo, udendo il dialogo, blocca la signora e la avverte che quasi sicuramente si tratta di una truffa. Si fa passare il telefono, con ancora in linea il sedicente assicuratore: quest'ultimo, sentendosi scoperto, chiude immediatamente la chiamata. Del fatto viene informata la polizia, a cui la vittima decide di rivolgersi subito dopo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento