menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suona a casa e chiede soldi per servizi al cimitero, ma è una truffa

La stessa amministazione locale di Noale in una nota ha messo in guardia i cittadini dalle visite indesiderate di un finto dipendente

Se anche il Comune ha deciso di diramare una nota vuol dire che le visite del truffatore devono essere state parecchie. E tutte con lo stesso copione. Fatto sta che venerdì mattina l'amministrazione locale di Noale (città che tra l'altro domenica vivrà il ballottaggio per l'elezione del nuovo sindaco tra il primo cittadino uscente Michele Celeghin e la sfidante Patrizia Andreotti) ha messo in guardia i propri concittadini su un signore che, come recita la nota, "passa per le case, nelle cui famiglie si trovano persone anziane o comunque con dei lutti in famiglia, dicendo che ha delle carte da far firmare per i cimiteri, si presume per il rinnovo delle concessioni".

Ebbene, non si tratterebbe di alcun incaricato comunale. Il pericolo quindi è che questo fantomatico truffatore possa intascare soldi per servizi che invece non gli competono. "L'ufficio cimiteri del Comune - dichiara l'amministrazione - non ha documenti da far firmare ai familiari dei defunti e tantomeno non ha mai incaricato nessuno a recarsi presso l’abitazione dei cittadini. Se per caso foste avvicinati da queste persone - conclude la comunicazione - non esitate a chiamare le forze dell’ordine per le verifiche del caso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento