menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Truffe online, archivio foto carabinieri

Truffe online, archivio foto carabinieri

Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

I carabinieri lo hanno arrestato lo scorso fine settimana a Mira e portato in carcere. Dal 2015 metteva in rete falsi annunci per intascare somme con carte prepagate. È un 55enne veneziano

Veneziano, 55enne, i carabinieri lo hanno arrestato a casa sua, a Mira, M.G., lo scorso fine settimana, ed è finito a Santa Maria Maggiore. Il tribunale di Chieti aveva emesso un ordine di carcerazione, nei suoi confronti, per truffe messe in atto nel 2015. Modalità sempre uguale. Vendita online di telefonini o macchine inesistenti, nei siti e-commerce, quali subito.it o autoscout24.it, a prezzi stracciati, e riscossione di somme di denaro attraverso prepagate. Faceva poi perdere le sue tracce: inutile attendere l'arrivo della merce, inutile anche provare a rintracciare il truffatore. Nel lasso di tempo trascorso fra l'ordine su web e il pagamento, da parte dei malcapitati, M.G. faceva in modo di far sparire ogni riferimento a lui riconducibile, progettando la successiva truffa.

Le vittime e i consigli

Dovrà scontare una pena di 2 anni e pagare una multa di 900 euro. Nella sua “rete truffaldina” alla quale i carabinieri hanno posto fine rintracciandolo all’interno del suo appartamento pochi giorni fa, erano finite numerose vittime di diverse città italiane. I carabinieri consigliano ai cittadini che effettuano acquisiti online, soprattutto in previsione delle prossime festività, di verificare sempre l’attendibilità degli utenti dei siti e-commerce e di diffidare da metodi di pagamento poco sicuri per evitare spiacevoli sorprese. Consigli utili li trovate anche sul sito www.carabinieri.it nella sezione “servizi per il cittadino”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento