Attenzione ai furti con la tecnica dell’abbraccio e alle truffe agli anziani

I carabinieri hanno risposto a varie segnalazioni nelle ultime settimane e invitano a fare sempre grande attenzione

Le tecniche sono conosciute e collaudate ma, putroppo, qualcuno ci casca sempre. Nelle ultime settimane, in provincia di Venezia, i carabinieri hanno avuto a che fare con vari episodi di furti commessi con la cosiddetta tecnica dell’abbraccio e del finto impiegato, sempre ai danni di persone anziane.

Il primo tipo consiste nell'avvicinamento di uno sconosciuto che, fingendosi un conoscente, abbraccia la vittima e le sfila collane in oro, orologi o il portafoglio; il secondo è un tipo di truffa attuata da persone che si spacciano per impiegati di aziende di fornitura di gas o elettricità e riescono a entrare nell'abitazione, facendosi consegnare gioielli e denaro dopo aver annunciato un imminente pericolo di esplosione per un’inesistente fuga di gas.

I carabinieri precisano che di norma i truffatori agiscono in coppia, cercano di entrare nell'appartamento con un pretesto e uno dei due parla con insistenza mentre l’altro, inosservato, perlustra le altre stanze. Usano modi e toni gentili e affabili, ma decisi. In casi del genere è importante allertare subito il 112 e fornire tutte le informazioni utili per l'intervento; soprattutto, è importante sensibilizzare gli anziani sul tema, specialmente se vivono da soli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento