rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Marcon

Truffa porta a porta "dell'arrotino": responsabile individuato

Un 26enne ne avrebbe messe a segno svariate, girando di casa in casa nella zona di Marcon. È stato scoperto dai carabinieri

Faccia tosta e una parlantina convincente: in questo modo F.F., 26enne di origini siciliane, riusciva a portare a termine le sue truffe porta a porta, perlopiù nella zona di Gaggio di Marcon.

Il giovane si presentava come arrotino e riusciva a convincere le vittime a farlo entrare in casa. Dopodiché metteva in scena il suo "teatrino": si avvicinava ai fornelli e simulava, con una fiammata provocata ad arte, l’avaria dell’impianto di alimentazione. Poi proponeva ai padroni di casa «la sostituzione della valvola», che lui stesso forniva alla cifra di quasi 200 euro. Il malcapitato si rendeva conto di essere stato raggirato solo più tardi, ovvero quando il fantomatico tecnico fuggiva subito dopo aver ricevuto le banconote.

I carabinieri di Marcon hanno indagato sulle segnalazioni e sono riusciti a identificare il responsabile: un soggetto ben noto, che è stato denunciato con l’ipotesi di truffa aggravata. Il sospetto è che sia un truffatore seriale, anche se molti episodi potrebbero non essere mai stati denunciati dalle vittime. I carabinieri invitano la cittadinanza, in casi del genere, a chiamare subito il 112.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa porta a porta "dell'arrotino": responsabile individuato

VeneziaToday è in caricamento