Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Tubo dell'acquedotto tranciato, ripresi i lavori: "Contiamo di finire entro domenica sera"

I tecnici Veritas hanno lavorato fino a tarda sera, riprendendo nelle prime ore di domenica. Problemi maggiori a Sant'Elena: pressione bassa ai piani più alti degli edifici

I lavori sono proseguiti fino alla tarda serata di sabato, e alle prime ore di domenica mattina i tecnici Veritas erano già operativi per riparare definitivamente la squarciatura alla tubatura sublagunare che ha causato copiose perdite nella giornata di sabato - la stima è di 200 litri al secondo - nonché problemi di pressione dell'acqua nelle abitazioni di migliaia di cittadini, dall'Arsenale fino a San Marco.

Tubo dell'acquedotto tranciato, problemi di pressione

Maggiori problemi a Sant'Elena

I problemi per i veneziani non sono stati indifferenti, in molti costretti in casa con solo un rigagnolo d'acqua a causa dell'abbassamento della pressione, necessario per procedere con la riparazione. Come specificato da Veritas i problemi maggiori, ad oggi, si registrerebbero soprattutto ai piani più alti degli edifici di Sant'Elena. L'intervento si è concluso nel tardo pomeriggio di domenica attorno alle 18 quando i sommozzatori sono riemersi: a quel punto l'erogazione è risultata regolare.

I fatti

A causare la rottura della tubatura è stata l'elica di un'imbarcazione nella serata di venerdì. Uno squarcio di 50 centimetri ad una struttura in acciaio risalente agli anni '70, che riporterebbe ben visibili i residui dello zinco dell'elica e del timone di una presumibile imbarcazione da trasporto. Secondo Veritas la presenza del tubo principale era debitamente segnalata. Gli operatori sono stati impegnati tutto il giorno e anche la sera col buio a scavare intorno al condotto per liberarlo completamente dai fanghi e poi procedere con gli interventi di saldatura subacquea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubo dell'acquedotto tranciato, ripresi i lavori: "Contiamo di finire entro domenica sera"

VeneziaToday è in caricamento