rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca Caorle

Sedicenne grave all'ospedale dopo un tuffo nell'acqua bassa

L'episodio si è verificato nel pomeriggio di martedì a Caorle. Il ragazzo è stato portato d'urgenza a Mestre

Un ragazzo di 16 anni è stato ricoverato all'ospedale di Mestre per le gravi conseguenze riportate in seguto a un tuffo in mare. Nelle ore scorse gli specialisti dell'Angelo lo hanno operato per lenire gli importanti traumi che hanno interessato la colonna vertebrale e ora il paziente è in prognosi riservata.

Il fatto è avvenuto sulla spiaggia di Caorle nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 16 agosto. Il giovane, residente a Oderzo (Treviso), stava passando la giornata al mare. Mancava poco alle 17 quando, forse mentre giocava assieme agli amici, ha fatto una brutta caduta nell'acqua bassa ed è andato a sbattere violentemente contro il fondale. Da subito si è capito che la situazione era grave. Il ragazzo non sentiva più la sensibilità alle gambe e alle braccia, è stato soccorso dai sanitari e portato d'urgenza a Mestre, in codice rosso. Sarà necessario attendere le prossime ore per conoscere l'evoluzione del suo quadro clinico.

Quello dei tuffi in acqua bassa è uno dei pericoli più insidiosi per i bagnanti. Periodicamente vengono attivate campagne di sensibilizzazione per invitare tutti a fare attenzione, soprattutto i più giovani. Uno di questi progetti è promosso direttamente nelle scuole del territorio dal personale dell'Anab (associazione nazionale assistenti bagnanti) in collaborazione con l'azienda sanitaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedicenne grave all'ospedale dopo un tuffo nell'acqua bassa

VeneziaToday è in caricamento