Cronaca Stazione Santa Lucia

Si tuffa nudo in canale e gli viene un malore

Lituano, di 48 anni, è arrivato in treno da Verona. Al piazzale della stazione di Venezia Santa Lucia si è messo in mutande e si è tuffato. Multa da 800 euro, mentre gli agenti della polizia locale gli fanno il verbale si sente poco bene. Soccorso

Nella stagione dei gesti cafoni in laguna, Venezia incassa l'ennesimo tuffo in mutande di uno straniero che si è buttato in acqua oggi, lunedì primo luglio, dal piazzale della stazione di Santa Lucia. Quando è riemerso, gli agenti della polizia locale di pattuglia alla ferrovia lo aspettavano per multarlo, e lui, in quel momento, si è sentito male. 

Tutto è successo dopo pranzo. Complice l'afa e il gran caldo, l'uomo, un lituano di 48 anni, arrivato in treno da Verona appena ha visto il canale uscendo dalla stazione non deve aver resistito all'idea di rinfrescarsi. Si è tolto i vestiti - non avendo il costume è rimasto in mutande - e si è tuffato dritto con tanto di tonfo udito dagli agenti che erano di pattuglia a due passi dalla ferrovia. Lo hanno atteso. Quando il lituano ha terminato il bagno ed è riemerso, loro erano lì con il blocco delle multe in mano.

Spiegandogli la violazione del regolamento di polizia urbana e il rischio corso per l'incolumità propria e per la sicurezza della navigazione, visto il transito dei mezzi in acqua, gli hanno preparato una multa da 800 euro più il daspo - altri 100 euro - per allontanarlo dalla città prima che potesse proseguire la visita magari tuffandosi da qualche altra zona. A quel punto il lituano, che era un po' su di giri - forse aveva appena mangiato e bevuto - ha cominciato a sentirsi male e la polizia locale ha dovuto chiamare il Suem, arrivato con i medici dall'ospedale Civile. L'uomo, che probabilmente si era buttato durante la digestione, è stato soccorso alla stazione e quando si è ripreso è dovuto ripartire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nudo in canale e gli viene un malore
VeneziaToday è in caricamento