Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Ordinanza "sblocca turismo": stop alle quarantene per i viaggiatori e voli covid tested anche a Venezia

Caner: «Dal governo un segnale importante per la ripartenza del settore». Nuove ordinanze operativa dal 16 maggio, mentre domani inizia la stagione balneare

Importanti novità per il turismo saranno operative da domenica: una nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza stabilisce che i viaggiatori dall'Unione europea e dall'area Shengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele, che abbiano effettuato un tampone con esito negativo possano entrare in Italia senza dover fare la mini quarantena di 5 giorni prevista finora. Sono prorogate, invece, le misure restrittive relative al Brasile.

Con un'altra ordinanza si rafforzano i voli "Covid tested", ovvero con tampone all'imbarco, estendendone la sperimentazione agli aeroporti di Venezia e Napoli, oltre che Milano e Roma, e ampliando i Paesi di provenienza: oltre agli Stati Uniti anche Canada, Giappone ed Emirati Arabi Uniti. Nei voli Covid tested i passeggeri sono sottoposti a un test molecolare o antigenico prima della partenza e all'arrivo a destinazione e, se l'esito è negativo, sono autorizzati all'ingresso e al transito nel territorio nazionale senza necessità di rispettare gli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario. Le due ordinanze entrano in vigore il 16 maggio.

Caner: «Boccata d'ossigeno»

«Possiamo davvero cominciare a parlare di una ripartenza del turismo - è il commento dell'assessore regionale Federico Caner -. Dal governo oggi è arrivato un segnale importante, frutto anche della presenza e del lavoro di un ministro dedicato e con portafoglio come Massimo Garavaglia. Si tratta - prosegue Caner - di una notizia molto importante per il Veneto, che con oltre 71 milioni di presenze è una delle mete più ambite dai turisti europei. In modo particolare la possibilità di effettuare i voli covid-tested rappresenta una boccata d'ossigeno».

Via alla stagione balneare

Una notizia che arriva alla vigilia di un'altra apertura importante per il settore turistico: da domani, infatti, su tutta la costa veneta ripartirà l'attività degli stabilimenti balneari. Su questo tema c'è anche l'ordinanza regionale che recepisce le linee guida della Conferenza delle Regioni e che prevede regole specifiche per la sicurezza fino al 30 settembre. Tra gli apripista ci sono i 32 stabilimenti balneari di Jesolo e le terme di Bibione: a Jesolo, secondo l'Ansa, sono già posizionati circa 25 mila ombrelloni, a fronte di una disponibilità di 40 mila. Pronta anche gran parte della dotazioni dei servizi , a cominciare dalle 34 torrette per i bagnini e l'osservazione della sicurezza in mare. Riaprono inoltre i percorsi per le persone disabili e le aree dedicate a chi al mare va con il cane. Unica area ancora in attesa è quella della pineta dove si lavora per ripristinare l'arenile e l'ospitalità, dopo i pesanti danni patiti per una mareggiata invernale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza "sblocca turismo": stop alle quarantene per i viaggiatori e voli covid tested anche a Venezia

VeneziaToday è in caricamento