menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turista prende il sole in bikini a Venezia: multa da 250 euro

Nei guai anche due truffatrici che si fingevano dipendenti regionali e raccoglievano soldi per una finta associazione di beneficienza

Si allunga l'elenco di daspo urbano notificati dalla polizia locale a Venezia dopo l'entrata in vigore del nuovo regolamento comunale. Mercoledì pomeriggio, una 21enne e una 27enne romene sono state bloccate dagli agenti in campo dei Tolentini mentre fingevano di raccogliere firme (e soldi) per una finta associazione internazionale in cerca di fondi per costruire un centro di supporto per bambini poveri.

Tutto inventato, ma già la cartellina con intestazioni prestampate poteva contare sulle prime adesioni di ignare vittime del raggiro. Tanto più che le giovani, per rendere la messinscena più credibile, si accreditavano come dipendenti della Regione Veneto. Per entrambe, al termine degli accertamenti, è scattato l'ordine di allontanamento dal centro storico, cui si aggiunge il pagamento di multe totali per 450 euro.

Poco prima non è andata molto meglio per una turista 23enne di nazionalità canadese, sorpresa ai Giardini Papadopoli mentre prendeva il sole in bikini, violando così l'articolo 30 del Regolamento. Per lei una multa da 250 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento