Tragedia a Caorle, uomo morto in acqua. A Cavallino un turista rischia di annegare

Due interventi martedì pomeriggio sul litorale: a Caorle era già troppo tardi, mentre a Cavallino un anziano sulla settantina è stato intubato e portato via in elicottero

Foto d'archivio

Due interventi dei soccorsi nel giro di pochi minuti martedì pomeriggio, entrambi in spiaggia. In un caso, putroppo, non c'era nulla da fare: è stata una coppia di turisti a segnalare un corpo a faccia in giù nell'acqua a Caorle, in corrispondenza dell'hotel Playa, verso le 17. Subito è stato allertato il bagnino, ma, come ha riferito chi ha assistito alla scena, era chiaro che l'uomo era già deceduto. Inutile l'intervento dell'ambulanza, il personale medico non ha potuto far altro che constatare la morte del poveretto, un 74enne cardiopatico residente a Nova Milanese, Sergio Lorenzon (originario di Oderzo, nel Trevigiano). I tentativi di rianimazione sono durati più di mezz'ora. Sul posto si sono portati anche i carabinieri. A segnalare il corpo una coppia di turisti slavi, che ha lanciato l'allarme. Il tutto davanti agli occhi della moglie della vittima.

Poco prima l'allarme è invece scattato sulla spiaggia di Cavallino-Treporti per un uomo che ha rischiato di annegare: l'intervento verso le 16, quando uno dei bagnanti è stato visto collassare mentre si trovava in acqua, all'altezza della torretta 6. Lo sventurato è stato recuperato e portato a riva: si tratta di un turista svizzero (un anziano, sulla settantina) che stava trascorrendo le sue vacanze sul litorale veneziano con la figlia nel vicino campeggio Garden Paradiso.

Le sue condizioni sarebbero gravi, tanto che sul posto è stato chiesto il supporto dell'elicottero del Suem 118. In spiaggia anche l'ambulanza e le forze dell'ordine, mentre la capitanieria di porto è stata informata dell'accaduto. I primi a soccorrere l'anziano sono stati i bagnini presenti in quel tratto di spiaggia. Lo sventurato è stato trascinato a riva e subito sono iniziate le manovre rianimatorie. Era privo di sensi. Dopodiché il turista è sembrato riprendersi. Il quadro però è tornato in seguito ad aggravarsi, tanto che l'anziano ha perso di nuovo conoscenza ed è stato necessario intubarlo. Sul posto due ambulanze del 118, in seguito è intervenuto anche l'elicottero, atterrato in un campo vicino al campeggio. 

I medici hanno stabilizzato il paziente e subito dopo l'hanno caricato a bordo del velivolo. In pochi minuti è stato trasportato all'ospedale Civile di Venezia, dove è stato sottoposto ad accertamenti. Il quadro clinico sembra essere preoccupante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento