menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sempre più turisti cinesi in laguna: i commercianti a scuola di lingua

Visto il boom di arrivi a Venezia, Confcommercio Ascom ha deciso di organizzare per i propri associati un corso di "Avvicinamento alla cultura e alla lingua cinese". Decine già le adesioni

Il 2014 ha registrato oltre 8 milioni di turisti arrivati e 34 milioni di presenze (notti trascorse) nella provincia di Venezia. Rispetto al 2013 Venezia conquista punti e si afferma con il 2,61% in più negli arrivi e +0,37% nelle presenze.

SEMPRE PIU' CINESI. In generale i maggiori fruitori sono gli stranieri e tra questi i cinesi sono in continua ascesa tanto da posizionarsi al 4° posto per arrivi (6,28%) e al 5° posto per presenze (4,37%). Nel 2015 hanno registrato già un +6% di arrivi rispetto l'anno precedente. Per questo il vice presidente vicario Marco Francalli ha annunciato una novità importante: “Per rendere i commercianti pronti ad accogliere al meglio il turista cinese in vista anche delle nuove opportunità che potranno presentarsi dall'Expo 2015, Confcommercio Ascom Venezia ha deciso di organizzare per i propri associati un percorso formativo dal titolo “Avvicinamento alla cultura e alla lingua cinese” in collaborazione con l'Ente Bilaterale del Terziario e la Fondazione Ca' Foscari attraverso Ca' Foscari Challenge School. Pensiamo che questa opportunità possa rappresentare una concreta occasione per essere ancora più competitivi e maggiormente ospitali verso i nostri ospiti.”

I CINESI AMANO L'ITALIA. “Si tratta di un progetto d'eccellenza che abbina la lingua alla cultura - ha continuato la vice presidente dell' Ente Bilaterale del Terziario Monica Zambon – e che fornirà ai lavoratori i giusti strumenti per accogliere l'afflusso di cinesi che vivono e che visitano il nostro territorio e che hanno usi diversi dai nostri. I cinesi amano tantissimo l'Italia e se non manifestano i loro sentimenti è solo perchè fa parte della loro cultura – ha spiegato Tiziana Lippello docente di Lingua e Letteratura Cinese a Ca’ Foscari – ma se si dimostra loro un interessamento scoppia il feeling e si viene definiti “vecchio amico”. Importante è non fare delle gaffe come per esempio mettere la mano sulla spalla oppure sapere che il numero 4 lo associano alla morte per via della pronuncia molto simile quindi porta sfortuna mentre per lo stesso motivo amano invece il numero 6”.

IL CORSO. Il corso della durata complessiva di 8 settimane si articolerà ogni settimana in 4 ore di insegnamento della lingua cinese e 2 ore dedicate invece alla cultura cinese. Attualmente già una ventina di commercianti hanno espresso il loro interesse e definiti gli ultimi dettagli il corso partirà a breve.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento