menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Occhio" alla velocità in autostrada, riavviati i tutor in A4

Autovie Venete ha effettuato nella notte tra il 24 e il 25 settembre la misurazione delle distanze tra un portale e l’altro (11 in tutto)

Primo passo verso la riattivazione dei tutor sulla rete autostradale di Autovie Venete. Nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 è stata effettuata la misurazione delle distanze tra un portale e l’altro, 11 in totale, installati nelle diverse tratte della A4: San Stino di Livenza - San Donà di Piave in direzione Venezia; Cessalto - San Stino; San Stino - Portogruaro e Villesse - Redipuglia in direzione Trieste.

La misurazione

La misurazione si è resa necessaria perché consente di conoscere perfettamente la distanza tra 2 postazioni consecutive (tratto) ed è proprio in base a quella, e al tempo che ogni veicolo impiega a percorrerla, che si determina la velocità media nel tratto stesso (principio cardine del Safety Tutor). Per le misurazioni sono stati utilizzati due mezzi attrezzati di speciali odometri in grado di assicurare un margine di errore nella lunghezza della tratta sempre inferiore allo 0,3%. Un sistema di elevata precisione che misura il percorso più breve, e quindi più veloce, tra due postazioni Tutor, come richiesto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

"Safety car"

I veicoli speciali sono stati scortati a una distanza di 500 metri da due mezzi degli ausiliari alla viabilità di Autovie Venete e della polizia stradale. Questa funzione di "safety car”"ha consentito di regolare, senza bloccarlo, il traffico delle auto alle spalle dei due mezzi speciali e di non ostacolare le attività di misurazione. L’operazione è stata effettuata due volte per ciascun tratto, per ulteriore garanzia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento