Cronaca

Strage di patenti tra Mirano e Salzano, undici ubriachi alla guida

I controlli della polstrada hanno fatto diverse vittime sulla viabilità ordinaria. Due persone sopra gli 1,5 grammi per litro. Cinque denunce

Strage di patenti nella notte tra venerdì e sabato nel Miranese. La polizia stradale ha infatti organizzato alcuni posti di blocco con lo scopo di prevenire incidenti e funzionare da "deterrente" per quanti, in barba alla legge e al buon senso, si mettono al volante dopo aver alzato il gomito. I risultati non si sono fatti attendere. Undici sono stati gli automobilisti sorpresi alticci alla guida. Chi più chi meno.

In un caso, poi, è arrivata la segnalazione anche di uno schianto "solitario" nella tangenziale di Mestre sempre a causa del troppo alcol. Nessun ferito grave. Gli accertamenti della polstrada si sono concentrati soprattutto a Mirano e nel territorio di Salzano, dove la maggior parte dei veicoli sono stati fermati. Sugli undici sanzionati, tre erano donne. In due casi con tasso alcolemico tra 0,51 e 0,8, in un altro con tasso tra 1,1 e 1,5 (quando la legge impone di non guidare oltre i 0,5 grammi per litro).

Cinque persone sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza (un procedimento penale), visto che sono state sorprese con un tasso superiore allo 0,8, quattro invece hanno subito solo un procedimento amministrativo. Da "record" i tassi di due automobilisti, che hanno superato gli 1,5 grammi di alcol per litro nel sangue. Per loro naturalmente la patente è diventata seduta stante un miraggio, oltre che i rispettivi veicoli. Sequestrati ai fini della confisca. In due occasioni i conducenti si sono rifiutati di sottoporsi all'alcoltest, incappando nelle sanzioni conseguenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di patenti tra Mirano e Salzano, undici ubriachi alla guida

VeneziaToday è in caricamento