menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriachi quattro volte oltre il limite Gente guida col cellulare in mano

Un 63enne di Jesolo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, un automobilista romeno ha esibito patente falsa e parlava al telefono

Tra ubriachi e automobilisti con patente falsa è stato un weekend di lavoro per gli agenti della polizia municipale. Un 63enne del posto, infatti, durante i controlli di rito, è stato sorpreso al volante di un'Audi A3 con un tasso alcolemico di 1,97 g/l (quattro volte superiore al limite di 0,5). Il controllo in piazza Trieste. Inevitabile per lui la sospensione della patente e una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Il suo veicolo è stato sequestrato, mentre è in arrivo anche una multa da seimila euro. Il 63enne rischia fino a un anno di reclusione.

Sabato, invece, a finire nei guai è stato un conducente romeno di una Renault Espace. In zona piazza Brescia è stato sorpreso al volante mentre parlava al telefonino, non fermandosi all'alt intimato dagli agenti. Ne è scaturito un breve inseguimento fino all'altezza di piazzetta Casa Bianca. Lì i vigili hanno potuto controllare finalmente i documenti del fuggitivo. Risultato: la patente di guida internazionale esibita era palesemente falsa. Tra le altre cose mancavano i dati sull’Autorità del paese che ha rilasciato il documento e mancava il luogo di rilascio.

B.R., portato negli uffici del comando di polizia municipale, si è scoperto che aveva il permesso di soggiorno scaduto e un visto rilasciato nel 2008 valido per novanta giorni negli Stati aderenti al trattato di Schengen. Inevitabile per lui una denuncia per uso di atto falso e guida senza pantente. La sua Renault è stata sottoposta a fermo amministrativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento