menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco semina il panico nel locale, prende a calci e pugni i carabinieri

Un 27enne di nazionalità marocchina è andato su tutte le furie nella notte tra giovedì e venerdì a Noale. Bicchieri in frantumi. Finisce in manette

Non solo ubriaco, anche molesto. Se ne sono accorti loro malgrado i clienti di un noto locale pubblico di Noale, che all'improvviso l'altra notte, verso l'una, hanno assistito allo show di un 27enne di nazionalità marocchina che a causa dell'alcol ha iniziato a lanciare bicchieri e a prendersela con gli altri avventori. Il giovane,  chissà per quale motivo, è andato su tutte le furie minacciando chi cercava di riportarlo alla ragione. Completamente fuori controllo ha iniziato a mandare in frantumi i bicchieri di vetro e a mettere a soqquadro il locale.

Un comportamento che non è cambiato di una virgola nemmeno dopo l'intervento dei carabinieri del nucleo operativo di Mestre, intervenuti sul posto dopo la richiesta di aiuto. Gli agenti si sono trovati di fronte a un forsennato che non aveva la minima intenzione di tornare alla ragione. Sono stati calci e pugni. Nel tentativo di sottrarsi al controllo delle forze dell'ordine.

Dopodiché, grazie ad alcuni rinforzi, il 27enne è stato accompagnato alla caserma dei carabinieri di Mestre, dove è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e minacce. Per lui, in regola con il permesso di soggiorno, anche una multa per ubriachezza molesta e una segnalazione alla Prefettura come assuntore di stupefacenti, poiché trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento