menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento della polizia locale

L'intervento della polizia locale

Ubriaco alla guida, accosta contromano in via della Libertà e si addormenta

Un uomo è stato multato e poi denunciato dalla polizia locale durante la notte

Troppo stanco (o ubriaco) per proseguire, ha accostato a lato della strada per fermarsi a fare un pisolino. Solo che la strada era via della Libertà, a poca distanza dal ponte omonimo che collega Venezia alla terraferma, e la macchina era contromano. La segnalazione è arrivata alla polizia municipale intorno all'una e mezza della notte scorsa. Le pattuglie del reparto motorizzato hanno raggiunto il posto, all'altezza dello svincolo con via dell'Idraulica, e hanno individuato l'auto parcheggiata, una Fiat Punto.

All'interno c'era un uomo che dormicchiava, un 37enne moldavo residente a Vicenza: gli agenti gli hanno contestato le trasgressioni al codice della strada (ovvero il divieto di sosta in area rimozione e la circolazione contromano), oltre al reato di ubriachezza, che prevede anche il daspo, e la violazione alle norme anti Covid per essersi spostato dal comune di residenza senza giustificazione. Dopodiché lo hanno invitato ad andarsene a piedi, ma lui ha rifiutato spiegando che avrebbe passato la notte lì.

Le pattuglie hanno finto di allontanarsi, mentre in realtà si sono appostate a breve distanza per osservare i movimenti dell'uomo. Dopo qualche tempo l'automobilista ha messo in moto ed è partito, ma ha percorso pochi metri prima di essere fermato; e stavolta, visto che stava guidando, c'era la possibilità di sottoporlo ad alcoltest. Lui però ha rifiutato, di conseguenza gli è stata sequestrata l'auto. Infine, eseguiti gli accertamenti, si è scoperto che stava girando con una patente falsa, reato per cui è stato denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento