Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Uffici della polizia a Venezia fatiscenti, la cittadella grande occasione mancata" VIDEO

"Basta lavorare in uffici vetusti e fatiscenti". Nella mattinata di giovedì si è tenuta nella sala convegno dell’hotel Ai Pini di Mestre una conferenza stampa indetta dal sindacato Ugl polizia di Stato per illustrare lo stato attuale delle condizioni logistiche degli uffici di polizia della città e "l’occasione mancata - come ha sottolineato il vicesegretario nazionale Mauro Armelao - di poter realizzare una nuova cittadella della sicurezza destinata ad ospitare il commissariato di Mestre e la questura di via Nicolodi, compresi gli uffici della caserma albanese a costo zero". 

In questo progetto il commissariato di Marghera non verrebbe chiuso e sarebbe garantita la presenza di un presidio di polizia nella zona sud del comune di Venezia. Nel corso dell’incontro, Armelao e il coordinatore nazionale Maurizio Ferrara hanno illustrato i passaggi, i costi e le finalità dell’operazione sottolineando, carte alla mano, il risparmio che la pubblica amministrazione avrebbe ottenuto già dal 2012 se avesse intrapreso la realizzazione del progetto.

"L'operazione - spiegano - sarebbe ancora realizzabile vista la disponibilità della ditta aggiudicataria a suo tempo della gara, e la verificata esistenza dei fondi necessari nell'ente previdenziale che acquisterebbe l’opera offrendola in locazione allo Stato a prezzi calmierati e cioè nettamente inferiori a quelli pagati oggi per tutti gli uffici compresi nel progetto, ormai obsoleti non funzionali e non a norma. Questa segreteria regionale non intende fermarsi a questa iniziativa - hanno proseguito - e porterà anche in sede centrale tutte le argomentazioni che oggi nel corso della conferenza stampa sono state illustrate, direttamente al capo della Polizia Gabrielli e al minstro dell’Interno Minniti. Per ultimo, in virtù dell’ipotizzato spreco di denaro pubblico, non si esclude una segnalazione alla Corte dei Conti, al fine di far verificare eventuali sprechi ed eventuali responsabilità contabili a riguardo".

Si parla di

Video popolari

"Uffici della polizia a Venezia fatiscenti, la cittadella grande occasione mancata" VIDEO

VeneziaToday è in caricamento