menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensioni tra migranti a Jesolo, il sindacato attacca: "I rinforzi servono da subito"

Per Ugl polizia di Stato le forze a disposizione non bastano. "Agenti in più solo dal 20 luglio al 20 agosto, ridicolo. Le proteste continuano e a farne le spese sono i cittadini"

Le tensioni sono all'ordine del giorno e le forze per gestirle non bastano. Lo annuncia il vicesegretario di Ugl polizia di Stato, Mauro Armelao, che punta il dito contro la scarsità di risorse a disposizione contro "problemi che ormai sono all'ordine del giorno". "Prima Conetta, pochi giorni fa - scrive - e ora alla Croce Rossa di Jesolo. Tutti episodi riconducibili a proteste di vario tipo inscenate dagli ospiti dei centri di accoglienza".

"Di fronte a questo ennesimo caso - attacca - Non possiamo accettare che il nostro ministero abbia deciso di inviare i rinforzi per la stagione estiva solamente dal 20 luglio al 20 agosto. Lo troviamo senza senso. Non è tollerabile che le necessità per la sicurezza per la stagione estiva si riducano ad un solo mese. Critichiamo pesantemente queste scelte che ricadono potenzialmente sull’incolumità fisica degli operatori chiamati ad intervenire, oltre che sui cittadini". Anche perché le problematiche, ricorda Armelao, non riguardano solo le maggiori esigenze legate alla stagione estiva ma appunto "anche la presenza di questi hub che ospitano i profughi in attesa di riconoscimento di protezione internazionale".

"Chiediamo che siano inviati immediatamente i rinforzi estivi - conclude - auspicando che, nel caso di zone turistiche con la presenza di questi hub, vi sia un aumento del personale rispetto a quello preventivato, che conta solo 18 poliziotti da dividersi tra Jesolo, Chioggia e Venezia. Prendano una posizione forte nei confronti del ministro Minniti anche i sindaci interessati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento