menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia in aiuto delle persone colpite dal terremoto: partiti infermieri e artigiani

Oltre ai vigili del fuoco, già presenti in loco, sono arrivati in mattinata 4 infermieri dell'Ulss 12, forniranno assistenza logistica e medica ma anche aiuto psicologico agli sfollati

C’è anche una rappresentanza degli infermieri veneziani impegnata nelle zone del terremoto. Sono partiti sabato mattina all’alba Paolo Gagetta e Vania Ducceschi, dell’Ulss 12, con Simone Raimondi dell’Ulss 10 e con Luigino Boldrin, infermiere dell’Ulss 12 Veneziana ora in pensione. Insieme agli infermieri che giungono in loco da tutta l’Italia, coordinati dall’Associazione “Cives” e dalla Protezione Civile, anche i quattro infermieri veneziani saranno impegnati in particolare nell’assistenza degli sfollati nei luoghi in cui questi vengono temporaneamente ospitati. Si occuperanno quindi dei malati, degli anziani, dei bambini e di tutti coloro che hanno bisogno di assistenza infermieristica, anche a causa del trauma o del disagio psicologico causato dal sisma. I quattro infermieri veneziani si tratterranno nelle zone terremotate per tutta la settimana entrante.

Per soccorrere le popolazioni colpite dal sisma si è mosso anche  il Gruppo Valutazione e Primo Intervento del Raggruppamento Veneto Orientale del corpo italiano dell'Ordine di Malta, che ha inviato  una squadra composta da un medico, un elettricista, un ingegnere ed un logista, che daranno il cambio agli altri volontari già presenti sul posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento