Cronaca

Ulss 3, vaccinazioni a tappeto: il prossimo passo sono le isole "covid free"

L'azienda sanitaria Serenissima guarda avanti e si prepara alla nuova iniziativa quando la vaccinazione sarà aperta a tutti (e in presenza di sufficienti dosi di siero)

Ieri sono state sfiorate le 6mila dosi di vaccino inoculate (5.997 per la precisione) e oggi, con ogni probabilità, la soglia sarà superata. Nel territorio dell'Ulss 3 la campagna vaccinale prosegue con ritmo, motivo per cui la direzione strategica aziendale sta pensando di fare un passo avanti importante per sconfiggere il virus. Quando la vaccinazione anti-covid sarà aperta a tutti i cittadini dai 16 anni in su - il commisario Francesco Paolo Figliuolo ha dato il via libera oggi dal 3 giugno, ma bisognerà attendere le disposizioni regionali - e in presenza di quantità sufficienti di siero (dalla settimana prossima gli arrivi dovrebbero essere ancora più consistenti) la Serenissima starebbe pensando di fare una prima operazione di isole "covid free".

Ulss 3 pensa alle isole "covid free"

L'iniziativa, ancora in fase embrionale e legata a doppia mandata alle decisioni della politica regionale, è stata anticipata oggi dal direttore della Prevenzione Luca Sbrogiò. «Stiamo ipotizzando di identificare alcune isole sulle quali vaccinare tutti gli abitanti dai 16 anni in su, liberandole dal covid». E non si andrà ad agire solo sui territori più piccoli, perché «abbiamo la capacità di fuoco per permetterci di rendere "covid free" anche qualche isola più grossetta. Ci stiamo ragionando, non per forza dobbiamo puntare su quelle meno abitate», ha concluso Sbrogiò.

Il camper vaccinale nel territorio

Intanto, in parallelo alle somministrazioni negli hub di riferimento alla popolazione over 40, dopo l'esperimento dei giorni scorsi a Chioggia, oggi il camper vaccinale dell'azienda sanitaria è partito con un tour nei territori limitrofi della provincia, per raggiungere la popolazione over 60 ancora non vaccinata - e facendo leva sul vaccino Johnson&Johnson, che permette l'immunizzazione con una sola somministrazione. Punto di partenza è stato Noale, con l'automezzo parcheggiato in piazzetta Dal Maistro, davanti al municipio.

Domani l'unità sarà a Stra, nell'area di Villa Loredan e poi si muoverà a Fiesso d'Artico nei pressi del municipio (30 maggio) e a Fossò, davanti alla sede del Comune (31 maggio). Il camper farà quindi tre tappe a Mestre in successione: il 1° giugno in quartiere Pertini, il 2 al Villaggio Laguna di Campalto e, infine, il 3 giugno nell'area Circus di Chirignago. Anche su questo fronte c'è un "work in progress", ci sono infatti nuovi Comuni che hanno aderito all'iniziativa e quindi nei prossimi giorni la lista delle tappe sarà oggetto di riprogrammazione per andare incontro a tutte le richieste.

Guardando ai numeri, a breve si dovrebbe arrivare al giro di boa delle vaccinazioni: più del 50% della popolazione nel territorio dell'Ulss 3 nei prossimi 5 giorni dovrebbe aver ricevuto almeno una dose di vaccino. Detto che la partita degli over 80 è ormai chiusa, la copertura degli over 70 ha raggiunto l'85,5%, mentre gli ultrasessantenni sono arrivati al 78,5%. Buoni i dati anche per over 50 e 40, rispettivamente al 68,9 e al 56,7%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ulss 3, vaccinazioni a tappeto: il prossimo passo sono le isole "covid free"

VeneziaToday è in caricamento