Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Covid, Ulss 3: balzo di positivi, ma tanti asintomatici. L'età media dei contagiati scende a 30

Nei prossimi giorni nuove lettere al 12% di over 60 non ancora immunizzati. Il dg lancia l'appello a vaccinarsi anche ai più giovani (12-19 anni) e non esclude tamponi ogni 48 ore per i sanitari no vax, per evitare che un eventuale sospensione causi un blocco nell'erogazione dei servizi

«La variante Delta ci impegna in maniera sempre maggiore, perché ha una grande forza esplosiva, e interessa persone con un'età media che si aggira attorno ai 30 anni». Lo ha detto questa mattina il dottor Vittorio Selle, direttore del dipartimento di Igiene e sanità pubblica di Ulss 3, nel corso di una conferenza stampa nella sede dell'azienda sanitaria. Un appello diretto e condiviso dal direttore generale Edgardo Contato è quello rivolto ai più giovani che ancora non si sono immunizzati: nel territorio, la risposta alla vaccinazione dei ragazzi tra i 12 e i 19 anni è bassa, ma proprio questa fascia d'età è «serbatoio di contagio per le persone più anziane non vaccinate».

Nel territorio della Serenissima ci sono ancora 26mila persone con più di 60 anni che non hanno risposto all'appello a vaccinarsi e che non sembrano propensi nonostante le ripetute sollecitazioni, telefonate e lettere inviate dall'azienda. «I ragazzi sono tanti, - ha aggiunto Selle - socializzano e hanno maggior probabilità di contrarre il virus. Poi vanno a casa, incontrano familiari e nonni», che possono far parte di quel 12% della platea di anziani ancora non vaccinati, attualmente i più a rischio di contrarre la malattia in forma severa.

Impennata di contagi

Se il dato dei ricoveri, ad oggi, non preoccupa, la crescita dei contagi è incontestabile. Nel territorio di Ulss 3 tra l'1 e il 9 luglio si sono registrate 48 nuove positività, dal 10 al 14, in un arco temporale dimezzato, la percentuale dei positivi è pressoché raddoppiata (116 casi, +141%). La maggior contagiosità della variante Delta, riscontrata in circa il 34% dei positivi, impone sorveglianza e tracciamento maggiori: su questo fronte l'azienda sanitaria è sempre molto attiva e ha moltiplicato i punti di erogazione dai tamponi rapidi, in particolar modo in quei contesti in cui sono maggiormente prevedibili gli assembramenti di persone (es. Mirano Summer Festival, Redentore, sagre di quartiere). «È uno sforzo che stiamo facendo, - ha sottolineato Selle - per fare in modo che la vita riprenda in completa sicurezza».

Guardando ai dati delle vaccinazioni, gli over 70 sono coperti all'88,5% (tra persone con almeno una dose ricevuta e prenotati), gli ultrasessantenni all'82,6% e i cinquantenni al 75,3%. Numeri ragguardevoli sono stati raggiunti anche dagli over 40 (68,2%), mentre i trentenni hanno dato risposta minore (59,8%). A scendere, i ventenni hanno toccato quota 64,2% e i giovanissimi (12-19 anni) il 37%. Stando ai numeri complessivi, si registrano:

  • 363.108 somministrazioni della prima dose
  • 268.948 somministrazioni della seconda dose
  • 632.140 somministrazioni totali (prima e seconde dosi)

Le vaccinazioni negli hub di riferimento continuano a pieno ritmo, con una media giornaliera che sfiora le 6mila inoculazioni per die. Nei prossimi giorni si toccherà quota 7500 il 22 luglio e così sarà fino alla fine del mese; ad agosto si registra una flessione di slot prenotati (ce ne sono ancora più di 11mila liberi) e lo sforzo più grande riguarderà la somministrazione delle seconde dosi.

Sanitari no vax

Tiene ancora banco il tema del personale sanitario che nonostante l'obbligo della vaccinazione, continua a rifiutarla. Ulss 3, alla pari delle altre aziende, nei giorni scorsi ha inviato ulteriori comunicazioni e inviti. Ad oggi sono 512 i "disobbedienti", su un totale di oltre 2100 a livello regionale, per i quali a partire dalla metà di agosto non sono esclusi i primi provvedimenti. Come confermato dallo stesso Contato, «non si può escludere di prevedere tamponi ogni 48 ore per questi sanitari, per evitare il blocco dei servizi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Ulss 3: balzo di positivi, ma tanti asintomatici. L'età media dei contagiati scende a 30

VeneziaToday è in caricamento