Cronaca

Ulss 4, gli over 70 non immunizzati nei centri vaccinali anche senza prenotazione

Come spiegato oggi in conferenza stampa, già il 70,7% della coorte 70-79 anni è stato vaccinato e da lunedì partono le inoculazioni agli ultrasessantenni. Intanto è ripresa ieri l'attività ambulatoriale e specialistica

Nel territorio di competenza dell'Ulss 4, le vaccinazioni proseguono con la massima capacità possibile e la prossima settimana si inizierà con la coorte dei sessantenni. Anche le attività ambulatoriali ospedaliere sono riprese e ad oggi sono complessivamente 2500 le prestazioni da recuperare. Il quadro epidemiologico e vaccinale  è stato illustrato questa mattina dal direttore generale Mauro Filippi, dal direttore del dipartimento di Prevenzione Anna Pupo e dal direttore della Direzione amministrativa di ospedale Marco Rizzato.

Ulss 4: vaccinato il 70% degli over 70

Le vaccinazioni degli over 80 sono pressoché completate, con una percentuale di prime dosi che ha raggiunto il 95,3%, e altri anziani si stanno vaccinando in questi giorni a domicilio. L’immunizzazione della fascia d’età 70-79 anni ha raggiunto invece il 70,7%, e sono stati vaccinate anche 4000 persone in stato di disabilità e di grave vulnerabilità, per un totale di 67.785 dosi somministrate da inizio campagna vaccinale ad oggi. «Le prenotazioni della popolazione settantenne sono diminuite quindi possiamo aprire le prenotazioni ai sessantenni - ha spiegato Pupo - chi tuttavia rientra nella fascia 70-79 anni, e non si è ancora vaccinato, la prossima settimana riceverà una lettera di invito al domicilio e potrà presentarsi anche senza appuntamento in uno dei nostri cvp per immunizzarsi». Intanto il servizio di assistenza domiciliare dell'azienda sanitaria del Veneto orientale è stato fornito delle prime 500 dosi di vaccino Johnson&Johnson per agevolare l'attività a domicilio.

«Da lunedì pomeriggio sono aperte le prenotazioni per la fascia d'età compresa tra 60 e 69 anni - ha detto Filippi - e subito c'è stato un assalto: i 4700 posti disponibili sono andati esauriti in tre ore. È bene sottolineare che la popolazione di questa categoria che avrà a disposizione tutto il mese di maggio per vaccinarsi, e vaccineremo tutti».

Ieri sono riprese anche le attività ambulatoriali e specialistiche ospedaliere. «Siamo ripartiti dopo il terzo lockdown e sono complessivamente 22.950 le prestazioni annullate dall'inizio di questa pandemia - ha detto Rizzato - Allo stato attuale sono 1500 le prestazioni residue da recuperare e credo che entro il mese di maggio verranno azzerate». Gli utenti che non hanno potuto usufruire della prestazione ambulatoriale verranno contattati e riceveranno un nuovo appuntamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ulss 4, gli over 70 non immunizzati nei centri vaccinali anche senza prenotazione

VeneziaToday è in caricamento