menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ulss 10, ai vertici per la copertura vaccinale: ma il trend è in calo rispetto al passato

L'obiettivo dell'Azienda sanitaria è quello di raggiungere il 95% dei bambini vaccinati al di sotto dei due anni nel 2016, contro poliomielite, tetano e epatite B

Un importante incontro tra pediatri di base dell’Ulss10 e personale addetto alle vaccinazioni del Dipartimento di prevenzione, all'ospedale di San Donà. Sotto la lente il trend della copertura vaccinale registrata al 31 dicembre 2015 che, se da un lato conferma questa Azienda ai vertici regionali per quanto concerne la copertura vaccinale, dall’altro ha messo in evidenza un trend negativo. Infatti le vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite, epatite b, Haemophilus tipo b, dal 2009 al 2015 hanno registrato un calo di copertura di circa il 4%, passando dal 98% al 93,94 %, mentre per quanto riguarda la vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia, si è contratta dal 97% del 2009 al 90% del 2015.

Prendendo in considerazione le quattro vaccinazioni obbligatorie in passato (difterite, tetano, epatite b, antipolio) il trend di copertura si è mantenuto al 95%, e lo stesso dato (95%) è stato riscontrato anche per quanto riguarda la prima dose di vaccino tra i nati nel 2014. "L’Ulss10 si conferma tra le aziende sanitarie che registrano le più alte coperture vaccinali in Veneto - osserva il direttore del Dipartimento di prevenzione, Luigi Nicolardi - Tuttavia il calo riscontrato è un segnale che deve indurre tutti i professionisti della sanità a intraprendere iniziative coordinate e sinergiche per favorire, attraverso una corretta informazione, la scelta vaccinale nei genitori dubbiosi, e consolidarla in coloro che vi aderiscono. Con la vaccinazione - ha proseguito - il genitore ottiene infatti due importanti benefici. In primo luogo protegge il neonato da gravi malattie, in secondo luogo impedisce la circolazione di agenti virali responsabili di malattie come poliomielite, difterite, epatite b, meningite, morbillo".

L’obiettivo dell’Ulss10 per il 2016 è il raggiungimento del 95% della copertura vaccinale per tutti i bambini di due anni, per le vaccinazioni contro poliomielite, tetano, difterite, epatite B, pertosse e l’haemophilus tipo b. Quest’ultima malattia, in particolare, è la  principale causa di meningite batterica nel corso del primo anno di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento