Di nuovo marea eccezionale, acqua a 154 centimetri

Il picco si è verificato poco dopo le 11.30, piazza San Marco è stata chiusa. Poi è arrivata la pioggia. Le statistiche indicano che in questi giorni ci sono stati diversi nuovi record di marea

Piazza San Marco chiusa stamattina

L'ultima previsione di acqua alta per stamattina, venerdì 15 novembre, era di 160 centimetri. Fin dalle 9 piazza San Marco e i punti più bassi erano già abbondantemente allagati. Il picco massimo effettivo è stato di 154 centimetri e si è verificato verso le 11.40, con l'allagamento del 73% del suolo calpestabile della città. Di nuovo una marea eccezionale, che mette ulteriormente in difficoltà cittadini e commercianti con possibili allagamenti all'interno di case e negozi dopo quelli disastrosi dell'acqua record di martedì. Più tardi c'è stata anche la pioggia. 

Acqua sempre più alta

Da notare che gli eventi di questi giorni segnano diversi record: è la prima volta che si presentano due maree di oltre 150 centimetri (ma anche tre maree oltre i 140) nello stesso anno, e in particolare nella stessa settimana. Ed è la seconda volta nella storia, con il 29 ottobre 2018, che si presentano 2 eventi oltre i 140 centimetri nell'arco di 24 ore. Il sindaco Luigi Brugnaro era a San Marco e ha dato disposizione di chiudere l'accesso alla piazza a garanzia della sicurezza, per un totale di circa un paio d'ore. Con lui c'era il ministro Dario Franceschini, con il quale è stato affrontato il tema degli aiuti di cui la città ha bisogno per fronteggiare i danni causati da queste maree eccezionali e anche quello, più generale, dei finanziamenti necessari per la manutenzione complessiva del patrimonio artistico e architettonico di Venezia.

Trasporti e maree

Poco prima delle dieci e mezza Actv ha annunciato di aver sospeso le linee di navigazione, come previsto in caso di maree eccezionali, effettuando solo i collegamenti con le isole dagli impianti rimasti accessibili. Più tardi, quando la marea è scesa sotto i 140, il servizio è ripreso con i collegamenti previsti con condizioni di marea +95 (quindi comunque frazionato e/o dirottato). I vigili del fuoco sono in allerta e nel frattempo lavorano per recuperare le imbarcazioni affondate durante la marea devastante di martedì. Verso mezzogiorno la marea ha cominciato a ritirarsi e calare. Nei prossimi giorni i nuovi livelli massimi dovrebbero essere tra i 120 e i 130 centimetri, secondo le previsioni del centro maree comunale. Per la notte di oggi il massimo dovrebbe essere di 105/110 verso l'una, poi 120 centimetri alle 12 di domani, sabato 16 novembre. Per domenica la situazione è ancora incerta. Scrive l'Arpav: «Sabato, dopo una breve pausa al mattino, una nuova saccatura determinerà un nuovo peggioramento al pomeriggio/sera, che si protrarrà per buona parte di domenica; l'entità in termini precipitativi e di intensità della nuova avvezione sciroccale prevista resta ad oggi incerta».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Previsioni fake

L'amministrazione ha comunicato che sui social stanno girando messaggi, soprattutto audio, su presunte previsioni allarmistiche di picchi di marea per le prossime ore. Sono contenuti privi di fondamento e la cittadinanza è invitata a informarsi solo attraverso canali ufficiali. «L'amministrazione - scrive il Comune in una nota - monitorerà l'esistenza di eventuali messaggi fake, valutando anche la possibilità di procedere con denunce all'autorità giudiziaria per procurato allarme».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento