rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Mira

Violenza sulle donne, inaugurata a Mira “Una stanza tutta per sè"

Dopo Venezia, Mestre e San Donà, anche Mira avrà un luogo sicuro e protetto per accompagnare le donne nel percorso di denuncia

Questa mattina, nella caserma dei carabinieri della tenenza di Mira, è stata inaugurata “Una stanza tutta per sé”, un ufficio dedicato all’audizione delle donne vittime di violenze. La realizzazione della stanza è avvenuta grazie al progetto nazionale “Una stanza tutta per sé” del Soroptimist International mediante un protocollo d’intesa che ha già consentito, nella provincia, l’apertura di tre omologhi uffici (a Mestre, a Venezia e a San Donà).

L’iniziativa, che prende il nome da un famoso saggio della scrittrice inglese Virgina Woolf, si prefigge di mettere a disposizione all’interno delle caserme un ambiente riservato e protetto, dove gli operatori possano accogliere le donne che hanno il coraggio di denunciare le violenze subite, sostenerle e aiutarle nel delicato momento che stanno affrontando.

Nel corso di quest'anno, nel Veneziano, sono state cinque le persone arrestate in flagranza di reato, una ventina i provvedimenti cautelari restrittivi eseguiti in carcere e oltre 400 i soggetti sui quali sono stati raccolti elementi su reati specifici e che sono stati denunciati, allontanati dalle case e ammoniti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, inaugurata a Mira “Una stanza tutta per sè"

VeneziaToday è in caricamento