rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Sant'Elena

Unione Venezia a caccia di un campo per la sfida contro il Renate

Preoccupa non poco la situazione di agibilità dello stadio Penzo: la torre-faro dovrà essere sistemata. Intanto la società valuta di spostare la gara di ritorno al Mecchia di Portogruaro

Traballa ancora la vicenda "Penzo". Ancora non si sa se sarà possibile giocare la gara di ritorno dei playoff contro il Renate allo stadio di Sant'Elena. Intanto la società ha comunicato che per le "problematiche emerse giovedì pomeriggio riguardanti l’agibilità dello stadio la prevendita dei biglietti Unione Venezia – Renate non potrà essere attiva da domani martedì 28 maggio". Si fa spazio quindi l'ipotesi di spostare tutto al Mecchia, Portogruaro. Una decisione da ponderare seriamente, dato che il campo dovrà essere diviso con i colleghi veneziani ai playout in Lega Pro 1.

Per ora le richieste di anticipare il match della serie maggiore al sabato ha incassato un sonoro "No" dalla dirigenza avversaria (della Tritium). A preoccupare sul Penzo, spiega il Gazzettino, è anche l'instabilità del faro alla sinistra della tribuna centrale. E' necessaria la messa in sicurezza e il nulla osta dei tecnici. I nodi andranno risolti quest'oggi. Altrimenti c'è il rischio che l'Unione non abbia una "casa" per la partita decisiva contro il Renato e tocchi spostare tutto altrove. La società ha concluso così che "la prevendita dei biglietti verrà organizzata e attivata quanto prima in base alle soluzioni che verranno adottate per ovviare al problema. Ad oggi non è esclusa la possibilità di giocare la seconda partita della semifinale di playoff su un campo alternativo. La società tuttora sta vagliando la disponibilità di stadi alternativi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Venezia a caccia di un campo per la sfida contro il Renate

VeneziaToday è in caricamento