menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senegalese accoltellato in campo Santi Apostoli al culmine d'una lite

L'aggressione pochi minuti prima dell'una nella notte tra sabato e domenica. Il colpevole è scappato. Il 30enne è in prognosi riservata

Accoltellato al ventre senza pietà. Una ferita profonda, grave, al culmine di una lite scaturita per chissà quale motivo. Questa la scena che si è parata davanti agli occhi di quanti sabato notte stavano camminando per le calli del centro storico. Pochi minuti prima dell'una, in campo Santi Apostoli, un alterco che ha poi visto cadere a terra ferito un 30enne di nazionalità senegalese, subito soccorso dai sanitari del 118. Il malcapitato è stato visto sbucare da una calle con le mani al ventre dolorante, per poi lasciarsi cadere a terra.

Mistero sui motivi che hanno portato alla rissa. L'aggressore è scappato via facendo perdere le proprie tracce. Sulle sue piste ora ci sono gli investigatori della squadra mobile e gli agenti del commissariato di San Marco, che cercheranno di ricostruire la vicenda stabilendo se quest'ultima si iscriva o meno all'interno di questioni tra venditori abusivi o, per esempio, per lo spaccio di droga.

Il 40enne è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Dell'Angelo di Mestre per alcuni accertamenti, per poi essere trasferito al Civile. Dove ora si trova ricoverato in prognosi riservata. I medici non se la sentono evidentemente di dichiararlo ancora fuori pericolo. La ferita ha provocato una eviscerazione della vittima, rimasta per lungo tempo cosciente durante i soccorsi. Ad assistere alla scena un piccolo capannello di gente che ha allertato subito i soccorsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Furgone e cabina dell'Enel in fiamme a Marcon

  • Cronaca

    Coronavirus, bollettino serale: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento