menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce dalla cella, molesta le sorelle Arrestato due volte un 50enne

L'uomo, di origine calabrese ma domicialiato a Chioggia, si è accanito contro la propria ex e contro al sorella: sms, chiamate e pedinamenti

Una prima volta in carcere non gli era bastata, per capire la lezione. Appena uscito di prigione, è tornato subito a puntare e minacciare due sorelle. Un cinquantenne di origine calabrese, a lungo domiciliato a Chioggia, è stato nuovamente arrestato per stalking  dopo esser diventato un vero e proprio incubo per due donne chioggiotte. Come riporta La Nuova Venezia, l’uomo era stato condannato da pochi giorni a un anno e otto mesi di reclusione per atti persecutori nei confronti della sua ex e della sorella.

Pochi giorni dopo la condanna, è arrivato un nuovo ordine di carcerazione. Ora si trova in una cella a Reggio Calabria, a scontare la pena per quanto fatto a Chioggia. Si è accanito contro la sua ex compagna accusandola di averlo lasciato senza morivo, per poi scagliare la propria rabbia anche contro la sorella, che secondo lui avrebbe istigato la donna a quella scelta. Così aveva iniziato a pedinarle, riempirle di telefonate ed sms, appostarsi sotto casa. Una situazione insostenibile e molto paurosa per le due donne, che hanno così scelto di rivolgersi ad un avvocato e alle forze dell’ordine.

Durante il processo l’uomo ha tirato fuori anche delle fotografie scabrose da lui stesso scattate alla ex, forse per ricattare o semplicemente per intimidire.  E’ stato condannato, ma la pena rientrava sotto la soglia della sospensione condizionale (due anni di reclusione) e quindi era stato scarcerato e rimandato nel suo paese d’origine. Ma lo stalker non ha resistito: appena uscito di prigione, ha puntato nuovamente la sua ex.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento