Cronaca Mirano

Azzannato dal pitbull del figlio, un uomo di Mirano morso alla testa

La vittima trasportata in Pronto Soccorso con ferite gravi anche a labbro e braccio. Stava portando il cane a cuccia, ma è stato aggredito

Aggredito da un pitbull e poi azzannato ripetutamente, sul braccio, alla testa e in pieno volto. Un uomo di Mirano di circa 60 anni è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso di Mirano per riprendersi dallo choc e per curare le gravissime ferite, che potrebbero anche compromettergli l’utilizzo del braccio. Come riporta la stampa locale, l’episodio è capitato nei giorni scorsi in un cortile privato di un’abitazione nella frazione di Ballò. Il cane era di proprietà del figlio, e non ha probabilmente riconosciuto il padre del proprio padrone.

L’uomo ha tentato più volte di prendere l’animale per portarlo nella propria cuccia, il pitbull ha subito opposto resistenza e poi gli è saltato addosso: prima l’ha graffiato sul petto, poi quando l’uomo era già a terra l’ha morsicato ripetutamente. Le sua urla hanno allertato i vicini di casa e immediatamente è scattato l’allarme. Sul posto sono piombate un’ambulanza del Suem e una pattuglia dei carabinieri di Mirano, quando l’uomo era ancora tramortito e quando la furia del pitbull si era ormai placata.

Il cane in ogni caso era tenuto regolarmente ed essendo all’interno di una proprietà privata non necessitava delle museruola, non si configura dunque alcun reato. I carabinieri hanno dovuto chiamare l’accalappiacani e l’animale è stato portato almeno temporaneamente in una struttura apposita di Fiesso d’Artico. Il sessantenne, intanto, in ospedale si faceva curare delle ferite davvero profonde.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzannato dal pitbull del figlio, un uomo di Mirano morso alla testa

VeneziaToday è in caricamento