menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fari accecanti, mestrino furioso scende e minaccia tutti con l'ascia

Il protagonista del raptus è un sessantenne pensionato, l'episodio è capitato mercoledì sera alle 22.30 sul Terraglio all'altezza di Preganziol

“Ce l’avevo con le auto senza fari e con quelle che avevano una luce accecante”. Così un pensionato 60enne mestrino avrebbe motivato il suo raptus d’ira che mercoledì sera lo ha portato a parcheggiare lungo il Terraglio per poi inveire contro gli automobilisti impugnando un’ascia. Una scena incredibile quella a cui hanno assistito diversi passanti all’altezza di Preganziol, nel Trevigiano. Come riporta Il Gazzettino, l’uomo è stato fermato e denunciato per porto di oggetti atti ad offendere.

Al 113 attorno alle 22.30 è arrivata una raffica di telefonate, più di qualcuno ha pensato che si trattasse di un uomo impazzito pronto a fare del male o a farsi del male. E invece era semplicemente un automobilista furioso: era arrabbiato per il continuo incrociare di veicoli con i fari modificati e dunque estremamente fastidiosi.

Quando le volanti della Polizia sono arrivate sul posto l’uomo era sparito, ma è stato rintracciato pochi minuti dopo nel parcheggio del municipio. Dentro la sua Ford Fiesta i poliziotti hanno trovato una roncola da 30 centimetri, due coltelli e un tirapugni. In tasca l’uomo aveva anche un coltello serramanico. Ha spiegato che queste armi bianche gli servivano per lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento