rotate-mobile
Cronaca

Un uomo allontanato da casa per una serie di violenze contro la moglie

I carabinieri di Mestre hanno verificato le testimonianze della moglie e applicato la misura cautelare

Un uomo di 63 anni, accusato di violenze in famiglia, è stato allontanato dall'abitazione in cui viveva. A notificargli la misura cautelare, nelle ore scorse, sono stati i carabinieri di Mestre. L'uomo (R.F., residente a Mestre) ha anche il divieto di avvicinarsi alla vittima, ovvero la moglie. Secondo gli investigatori, il 63enne sarebbe responsabile di «reiterati e quasi ossessivi episodi violenti» nei confronti della donna, anche in presenza dei figli minori.

L’intervento dei carabinieri è la conclusione delle indagini svolte per verificare le denunce che la moglie aveva sporto per tutto il 2020, un anno critico per le violenze domestiche. Nei mesi la donna si è presentata più volte nella "stanza tutta per sé" (uno spazio allestito appositamente per questo tipo di casi alla caserma di Mestre, in collaborazione con l’associazione Soroptimist), raccontando gli episodi di cui era stata vittima. Gli accertamenti svolti dai militari sono convogliati nella richiesta di misura cautelare, che il giudice ha concesso ieri. I carabinieri rinnovano l’invito a segnalare le violenze alle forze dell'ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un uomo allontanato da casa per una serie di violenze contro la moglie

VeneziaToday è in caricamento