Cronaca Via Ghebba

Vaccini "drive through" nel parcheggio semi-abbandonato della stazione Porta Ovest

Ci vorranno circa dieci giorni per renderlo funzionale. Ulss 3 resuscita i "fallimenti": prima il Pala Expo di Marghera (che sarà hub principale), ora il parcheggio scambiatore del grande incompiuto Sfmr

L'obiettivo immediato è quello di portare a termine la vaccinazione di tutti gli over 80 entro la fine della settimana, così come richiesto dalla Regione. Su questo fronte l'Ulss 3 ha predisposto una tre giorni di vaccini non stop ad accesso libero, ma allo stesso tempo sta guardando al futuro, a quando cioè sarà possibile procedere con una campagna di immunizzazione a pieno regime.

Andiamo per gradi. È ben noto che ad oggi non ci siano vaccini, motivo per cui nel territorio della Serenissima è stato inevitabile un blocco di 48 ore nei 6 hub di riferimento. Pfizer è l'unica azienda in grado di garantire una fornitura costante, con una media di circa 126mila dosi alla settimana per l'intera Regione previsti fino alla fine di aprile, che declinati per la sola Ulss 3 si assestano su un valore di poco superiore a 16mila; AstraZeneca procede con il contagocce (sono solo 1700 le dosi per la Serenissima questa settimana); Moderna attualmente non è pervenuta e non ha dato indicazioni su future forniture, motivo per cui l'azienda ha messo da parte una quantità discreta di siero per garantire i richiami; poi c'è Johnson&Johnson, per il quale si attendono sviluppi a seguito del blocco da parte degli Stati Uniti, che comporterà anche un ritardo a cascata sui carichi destinati in futuro all'Europa. Per ora il primo stock arrivato in Italia è stato accantonato.

Vaccini drive through alla stazione Porta Ovest

Quando i vaccini cominceranno ad arrivare con costanza e in quantità soddisfacenti, anche superiori alle possibilità, Ulss 3 non sarà impreparata. Nel corso di una conferenza stampa nella sede di via Don Tosatto a Mestre, infatti, il direttore generale Edgardo Contato ha annunciato sviluppi sulla questione dei Cvp (Centri per la vaccinazione periferica). I tecnici dell'azienda hanno individuato l'area adeguata per effettuare le vaccinazioni in modalità drive through nel piazzale semi abbandonato della stazione Oriago Porta Ovest - ossia quella, per intendersi, attivata nell'ambito dei lavori che avrebbero dovuto portare all'istituzione del Sfmr. Si tratta di una zona molto ampia, che conta 700 posti, e si trova in posizione strategica, vicina all'uscita autostradale. Ci vorrano circa dieci giorni per allestirlo e renderlo funzionale.

Nella stessa ottica di rafforzamento dei Cvp, l'azienda si sta attrezzando anche con due mezzi mobili, per raggiungere altri luoghi decentrati o, all'occorrenza, per utilizzarli dove ce ne sarà maggior bisogno. Saranno di fatto degli ambulatori mobili, che andranno a replicare su strada quanto già fatto con il vaporetto Actv per raggiungere gli abitanti delle isole di Venezia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini "drive through" nel parcheggio semi-abbandonato della stazione Porta Ovest

VeneziaToday è in caricamento