Cronaca

Le farmacie di Ulss 3 e Ulss 4 che da oggi cominciano a vaccinare contro il covid

Nel territorio regionale, delle farmacie abilitate, sono 120 quelle che hanno già richiesto la prima fornitura di 30 dosi di siero Moderna

Cominciano oggi in Veneto le vaccinazioni anti-covid nelle farmacie che hanno conseguito la necessaria formazione e sono state quindi abilitate all’uso della piattaforma per la registrazione della somministrazione vaccinale. Ad oggi, nel territorio regionale, sono in tutto 120 Farmacie di comunità, di cui 22 - distribuite prevalentemente nelle Ulss 3 Serenissima e Ulss 6 Euganea - hanno già provveduto alla richiesta dei vaccini alle farmacie ospedaliere per avviare le prime somministrazioni in queste ore.

ELENCO FARMACIE ULSS 3 ABILITATE

ELENCO FARMACIE ULSS 4 ABILITATE

«Dopo il successo tra i cittadini della possibilità di eseguire i tamponi nelle farmacie - sottolinea l’assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin - ora, come è previsto a livello nazionale, in questi presidi si potrà anche ricevere la vaccinazione. La rete delle farmacie è molto capillare sul territorio. Nel Veneto ci sono circa 1400 farmacie che costituiscono una presenza di riferimento, diffusa anche in molti piccoli paesi».

Il coinvolgimento nella campagna vaccinale dei farmacisti che operano nelle farmacie aperte al pubblico, è previsto da uno specifico decreto legge in via straordinaria e sperimentale per l’anno 2021. Le principali novità della norma riguardano i seguenti aspetti:

  • non è più prevista la supervisione del medico
  • viene stabilito che la formazione del farmacista avvenga attraverso corsi organizzati dall’Istituto superiore di sanità
  • sono destinate nuove risorse per la remunerazione della vaccinazione svolta in farmacia.

In particolare, la Regione del Veneto ha definito la remunerazione in 10,50 euro per singola inoculazione, oltre ad un compenso forfettario di 200 euro per la copertura dei costi di avvio, da erogare alla farmacia a seguito della effettuazione di almeno 200 vaccinazioni. Alle farmacie che hanno comunicato alla propria azienda l’adesione al protocollo di vaccinazione e che hanno completato la formazione teorico-pratica, verranno distribuite, in fase di prima applicazione, 30 dosi di vaccino Moderna alla settimana, che verrà utilizzato nelle persone con più di 18 anni. Alle farmacie che ne faranno richiesta, verrà consegnato anche uno stock minimo di 100 dosi del vaccino Johnson&Johnson, da riservare alle persone di età superiore ai
60 anni in sedute specificatamente dedicate a questo target di popolazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le farmacie di Ulss 3 e Ulss 4 che da oggi cominciano a vaccinare contro il covid

VeneziaToday è in caricamento