rotate-mobile
Cronaca

Vaiolo delle scimmie, primo caso in Veneto orientale

Il contagio riguarda un operatore sanitario dell'Ulss 4, che al rientro dalle ferie ha manifestato i primi sintomi

È stato diagnosticato in questi giorni il primo caso di vaiolo delle scimmie in Veneto orientale. Il contagio riguarda un operatore sanitario dell’Ulss 4, che, al rientro dalle ferie, aveva manifestato una lieve sintomatologia. Un test successivo ha quindi confermato l'infezione.

Il dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria ha rintracciato e contattato una quarantina di persone che sono venute a contatto con l’operatore, le quali stanno tutte bene. In via precauzionale è stato tuttavia deciso che verranno monitorate nei prossimi 20 giorni, per rilevare eventuali comparse di sintomi derivati dal contagio, anche se tale possibilità è ridotta ai minimi termini.

I primi tre casi di vaiolo delle scimmie in provincia di Venezia, invece, erano stati riscontrati all'interno del territorio dell'Ulss 3, due settimane fa. Le persone contagiate, asintomatiche, erano state ricoverate in via precauzionale all'ospedale dell'Angelo di Mestre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie, primo caso in Veneto orientale

VeneziaToday è in caricamento