menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valeria simbolo europeo di pace, Mattarella: "Non dimentichiamola"

La presidente della Camera Boldrini nella giornata contro la violenza sulle donne: "I suoi studi sull'occupazione femminile sono molto attuali"

Una cerimonia di eco europeo, tant'è vero che al termine dei funerali di Valeria Solesin, la 28enne uccisa durante gli attacchi terroristici di Parigi, è risuonato anche l'inno alla Gioia, simbolo in musica della Comunità europea. Non è un caso quindi che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, presente martedì mattina alle esequie civili di piazza San Marco, abbia deciso di ricordare la figura della giovane ricercatrice anche a Strasburgo.

DETTAGLI SUI FUNERALI A SAN MARCO: FOTO, VIDEO

IL PADRE: "DEDICATO AI GIOVANI CHE LOTTANO E NON MOLLANO"

Durante il suo discorso alla seduta solenne del Parlamento europeo, infatti, il Capo dello Stato ha indicato in Valeria un simbolo della cosiddetta "generazione Erasmus", in cui i confini tra le varie nazioni soccombono di fronte alla ricerca di esperienze e, soprattutto, di un futuro: "Prendo la parola in un momento particolarmente drammatico per tutti noi - ha dichiarato mercoledì all'Aula il titolare del Quirinale - L'Europa è ferita: Bruxelles, Copenaghen, Londra, Madrid, Parigi sono altrettante lacerazioni, dolorose e incancellabili, sul corpo della nostra Unione. Siamo ancora sgomenti - ha proseguito - per quanto accaduto e cerchiamo, tutti insieme, di affrontare il dolore che ha colpito le famiglie delle vittime, la sofferenza fisica e morale dei feriti, il senso di angoscia e di insicurezza delle nostre comunità. Ieri - ha ricordato il Capo dello Stato -, abbiamo dato l'addio a Venezia a Valeria Solesin, una ragazza italiana, una ragazza europea, la cui giovane vita è stata stroncata, con efferatezza, insieme a quella di altre 129 persone. Vorrei abbinare il ricordo di Valeria Solesin alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne". 

RELIGIONI UNITE SUL PALCO NEL SEGNO DI VALERIA

Anche le massime istituzioni del Vecchio Continente hanno voluto ricordare la giovane veneziana. E' il caso del presidente dell'Europarlamento, Martin Schulz, il quale dopo l'incontro con il presidente della Repubblica ha scritto su Twitter: "L'Italia si è unita con grande solidarietà al popolo francese. E l'Italia stessa ha perso un cittadino esemplare: Valeria Solesin. Il suo sorriso, il suo volto, il suo impegno nel volontariato rimarranno indelebili".

Valeria Solesin è anche, se non soprattutto, una giovane donna. Una studentessa che ha dovuto lottare con sacrificio e con forza di volontà per ottenere i risultati che ha raggiunto. E proprio sull'occupazione femminile vertevano alcuni suoi studi, poi pubblicati. "Il suo articolo dal titolo 'Forza ragazze, al lavoro' - ha dichiarato la presidente della Camera, Laura Boldrini durante il convegno a Montecitorio "La ripresa è donna" - è molto attuale. La Giornata contro la violenza sulle donne l'abbiamo voluta dedicare al lavoro - ha continuato - Io ritengo che centri moltissimo con la violenza sulle donne. E' evidente che se una donna lavora è più forte e più libera di dire no a un contesto violento. E' importante quindi oggi ricordare una nostra concittadina giovane, consapevole, che stava facendo un percorso importante nella propria formazione. Purtroppo è stata uccisa brutalmente dai terroristi a Parigi: è Valeria Solesin. E' importante ricordarla non solo perché è stata una vittima del terrorismo, ma anche perché si stava occupando di ciò che parleremo. Aveva scritto per la rivista Neodemos un articolo dal titolo "Forza ragazze, al lavoro!". Credo che sia la stessa esortazione che debba uscire dall'incontro di oggi". 

Durante i funerali civili chi ha avuto parole più dure nei confronti del fondamentalismo sono stati proprio i rappresentanti della comunità islamica, che senza mezzi termini si sono rivolti ai terroristi dicendo loro "avete fallito, siamo tutti qui". Per ricordare Valeria Solesin sarebbe in cantiere a Spinea una piccola iniziativa per ricordarla, sabato prossimo.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento