Spacciava cocaina nella zona di Mestre: arrestato e portato in carcere

A giugno scappò ai controlli delle forze dell'ordine, abbandonando due valigie con dentro la droga. Un carabiniere rimase ferito

È stato portato in carcere su ordine di custodia cautelare T.H., tunisino pluripregiudicato su cui pendono le accuse di spaccio di droga, resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di oggetti atti ad offendere. I carabinieri lo hanno atteso per ore lunedì mattina, appostati all'esterno del suo nascondiglio, una camera di un appartamento di Spinea. Una volta fuori dall'edificio lo hanno fermato, mettendogli le manette ai polsi.

Il precedente

Nel suo curriculum ci sono una lunga serie di reati. Nello specifico, lo scorso 30 giugno, durante un pedinamento, i militari avevano cercato di fermarlo mentre camminava a passo spedito con due valigie al suo seguito. Alla vista degli uomini in divisa, l'uomo aveva reagito in maniera violenta, tentando di colpirli per cercare una via di fuga con i suoi bagagli, per poi abbandonarli e scappare più agilmente. All'interno delle valigie erano contenuti 100 grammi di cocaina pronta per essere tagliata e un coltello con una lama lunga 20 centimetri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In carcere

Vista la pericolosità dell'uomo, l'autorità giudiziaria lagunare ha deciso di arginare un potenziale pericolo con la misura cautelare in carcere. A seguito dell'arresto, i militari hanno proceduto con la perquisizione della sua camera. All'interno, oltre al kit per lo spaccio, con bilancino di precisione, coltello e cellulari dedicati, i carabinieri hanno trovato 8 grammi di cocaina e 4mila euro in contanti, suddivisi in banconote di vario taglio, ritenuti provento dell'attività illecita. A seguito delle formalità di rito, il delinquente è stato condotto a Santa Maria Maggiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento