menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assalto all'altare pagano, vandali distruggono la statua a "sediate"

Ennesimo raid nel luogo sacro jesolano da parte dei vandali, che stavolta però sono stati immortalati. Gli adepti: "Stessi comportamenti dell'Isis"

Una profanazione in piena regola, anche se questa volta a essere colpito non è un luogo di culto cristiano ma un tempio pagano. Assalto nei giorni scorsi a un altare della federazione pagana di Jesolo, in via Ca' Gamba, dove gli adepti di un antico culto pre-cristiano si riuniscono per celebrare i loro rituali.

Il luogo è un terreno messo a disposizione da un privato, dove il culto, regolarmente registrato, viene praticato solitamente in occasione dei cambi di stagione. Ma evidentemente c'è qualcuno che non ha rispetto per queste persone e per le loro tradizioni: alcuni uomini, di cui cinque già identificati, si sono accaniti con violenza contro una statua della Nike di Samotracia, distruggendola a colpi di sedie trovate sul posto.

Non si tratta della prima aggressione di questo genere, ma questa volta il raid è stato filmato dal proprietario dei terreni: l'uomo ha assistito in diretta alla scena, chiamando immediatamente la polizia. Le immagini, consegnate alle forze dell'ordine, hanno incastrato i vandali, che sono stati denunciati.

"C'è forse qualche cosa di diverso nell'animo di chi lo ha fatto dall'animo con cui l'Isis distrugge le opere degli antichi Assiri? - si chiede uno degli adepti del culto pagano, atterrito evidentemente dall'odio dimostrato dai vandali - Eppure sono convinto che anche se solo dei balordi sbandati, questi hanno subito l'educazione dei cattolici. Che senso ha aver spezzato l'ala alla Nike? O che senso ha infierire su una statua che vive al pubblico?"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento