menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di nuovo vandali allo Zuccante, estintori svuotati nei corridoi durante la notte

Il fatto tra domenica e lunedì. Alla maggior parte degli alunni è comunque stato garantito il regolare svolgimento delle lezioni. Nuovi dispositivi in arrivo: "Presto le telecamere"

Per la seconda volta l'Itis Zuccante di Mestre è stato vittima di atti vandalici. L'allarme è scattato all'una della notte tra domenica e lunedì, quando il sistema anti intrusione ha segnalato la presenza di estranei nella sede centrale di via Baglioni. Sul posto sono arrivati in sopralluogo i responsabili del servizio di sorveglianza privato e una pattuglia della polizia, che hanno subito constatato cos'era successo: sporco e disordine nei locali, con pavimenti e arredamento ricoperti dalla polvere antincendio di tre estintori lungo tutto il piano terra, l’androne e il corridoio che porta alle aule. Degli autori, già fuggiti, nessuna traccia.

Si tratta del secondo episodio in poche settimane, praticamente identico. Il dirigente scolastico ha deciso, limitatamente alla disponibilità di spazio, di garantire la funzionalità dell’istituto per il maggior numero di classi possibile. Le quinte sono state collocate nelle aule della sede periferica in via Cattaneo, le quarte nei laboratori ai piani dell’istituto e un'altra classe è stata ospitata dal Bruno.

Nonostante gli sforzi per garantire a tutti il diritto allo studio, per alcune classi le lezioni sono state sospese e gli studenti sono statati rimandati alle rispettive famiglie. "Un sentito grazie – commenta la dirigente Monica Guaraldo – va alla Città Metropolitana, i cui tecnici sono subito intervenuti per verificare quanto accaduto: i danni sono estesi, ma le pulizie sono iniziate subito e permetteranno alla scuola di tornare alla normalità già da mercoledì". "Non posso che essere soddisfatta - ha aggiunto - della disponibilità da parte della Città Metropolitana di provvedere a breve ad incrementare i dispositivi antiintrusione anche con l'installazione di videocamere a circuito chiuso che saranno attive negli orari di chiusura dell'istituto. Speriamo che con questa decisione si possano disincentivare questi atti di vandalismo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento