menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denunciati quattro giovanissimi responsabili di atti vandalici in centro a San Donà

Un paio di settimane fa avevano distrutto dei faretti dell'illuminazione pubblica e forato le ruote delle auto parcheggiate. La polizia locale li ha rintracciati

Sono stati identificati e denunciati quattro giovani italiani, tre 16enni e un 19enne, responsabili di una serie di danneggiamenti nel centro di San Donà. Le indagini hanno appurato che sono stati loro, martedì 16 febbraio, ultimo giorno di carnevale, a distruggere i faretti dell’illuminazione pubblica dei Giardini Agorà, utilizzando un martelletto frangivetro; poco dopo lo stesso gruppetto ha preso di mira le macchine parcheggiate in via Burano e in via Fiume, forando con un punteruolo le ruote di cinque di esse.

A incastrare il gruppo sono state le immagini del sistema di video sorveglianza comunale, assieme alle testimonianze dei residenti: alcuni di loro avevano ben impresso il ricordo degli adolescenti che, durante il giro per le vie del centro, avevano anche insultato la gente per strada. Sentiti dalla polizia locale, dopo delle iniziali reticenze, i giovani hanno ammesso le proprie responsabilità e si sono ravveduti.

L'indagine, secondo l'assessore Walter Codognotto, «è l’indiscutibile riprova del valore aggiunto rappresentato dalla nostra polizia locale: un plauso agli agenti e al comandante Paolo Carestiato, che in tempi rapidi hanno chiuso il cerchio ed individuato i responsabili di questi atti». «Il sistema di controllo svolto sul territorio dalle forze dell’ordine funziona - conferma il sindaco Andrea Cereser - L’impegno dell’amministrazione è anche sul fronte della prevenzione, per andare alle cause del disagio. Ribadisco l’importanza di segnalare qualsiasi abuso alle autorità competenti evitando il ricorso ai social o a figure non titolate a intervenire».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento