rotate-mobile
Cronaca Spinea / Via Andrea Mantegna

Vandali alla Mantegna, si stringe il cerchio attorno a due ragazzini

Un 18enne e un minorenne moldavi sarebbero fortemente indiziati degli atti vandalici della scorsa notte alle scuole elementari di Spinea

Si sta stringendo il cerchio attorno ai vandali che nella notte tra venerdì e sabato hanno danneggiato la scuola elementare Mantegna di Spinea. I carabinieri della stazione locale, infatti, sono convinti di avere in mano pesanti elementi nei confronti di due giovani di nazionalità moldava, un minorenne e un diciottenne, che spesso si ritrovano con gli amici nel parchetto di fronte all'istituto scolastico per tirar tardi.

PANCHINA INCENDIATA E SASSI CONTRO LE FINESTRE DELLA SCUOLA

All'indomani del blitz, che ha determinato l'inagibilità del plesso per i prossimi giorni, infatti, i componenti del gruppetto sono stati ascoltati separatamente. Tempi, orari, alibi. Per due di questi, però, le versioni sarebbero risultate discordanti rispetto alle altre. Avrebbero infatti dichiarato alle forze dell'ordine che loro no, non c'entrano con quella storia.

A mezzanotte erano già a letto. Versione però che non sarebbe stata confermata dagli amici, che inconsapevolmente li avrebbero messi con le spalle al muro. Tanto più che una ragazza avrebbe raccontato che il maggiorenne della coppia ad aprile scorso avrebbe già bruciato una panchina per gioco. I militari hanno torchiato i due anche ieri, sempre in caserma. Alla fine entrambi, gravemente indiziati, sono stati denunciati alla Procura per danneggiamento a seguito di incendio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali alla Mantegna, si stringe il cerchio attorno a due ragazzini

VeneziaToday è in caricamento