rotate-mobile
Cronaca Sant'Elena

Nuovo accordo tra il Venezia e Actv per il trasporto dei tifosi

Gli ospiti della curva avranno a disposizione vaporetti con partenza dal PalaExpo, quelli locali dalla fermata Tronchetto Mercato e varie corse straordinarie

Anche per la stagione 2022-23 si rinnova l’accordo tra Venezia FC e Gruppo Avm per il trasporto della tifoseria allo stadio Pier Luigi Penzo in occasione delle partite casalinghe di serie B. Una formula già sperimentata nella scorsa stagione, sotto il coordinamento della questura e del Comune. La partnership prevede che Actv organizzi apposite corse di vaporetti in servizio navetta, con percorsi differenziati tra la tifoseria ospite organizzata e quella locale. La navetta è gratuita per i possessori di biglietto per la partita.

I tifosi delle squadre ospiti con biglietti per la curva avranno corse dedicate con partenza dal PalaExpo di Marghera (via Ferraris) e arrivo diretto a Sant’Elena, mentre i tifosi del Venezia partiranno dalla fermata Tronchetto Mercato, accessibile tramite people mover e linea 2, nonché tramite deviazioni di percorso di altre linee del bus dirette a piazzale Roma. Altri servizi straordinari saranno anche organizzati dai terminal acquei di piazzale Roma, Ferrovia, Punta Sabbioni e Lido. Di fatto l'organizzazione, nonostante la peculiare posizione dello stadio, lo rende uno degli impianti più accessibili in Italia, considerando gli effettivi tempi di percorrenza che normalmente contraddistinguono le fasi di afflusso e deflusso.

Gianluca Santaniello, business area director del Venezia, commenta: «È un piacere proseguire la collaborazione con Avm fornendo un importante servizio alla nostra tifoseria, e nell'interesse pubblico, anche a quella ospite». Andrea Tomaello, vicesindaco della città, conferma: «Siamo vicini alla società e ne sosteniamo appieno la strategia di crescita e sviluppo, che avrà ricadute benefiche su tutta la città metropolitana di Venezia». Mentre Michele Zuin, assessore al Bilancio, parla di una «partnership innovativa, che non ha eguali in Italia e che consente di trasformare un potenziale punto di debolezza, come l’accessibilità allo stadio Penzo, in un’opportunità e addirittura in un punto di forza». Inoltre, ricorda, «è prevista l'esenzione al pagamento del contributo di accesso per chi assiste a competizioni sportive». Soddisfatto anche Renato Boraso, assessore alla Mobilità, nell'auspicio che «il Venezia possa tornare presto nella massima categoria e regalarci nuove emozioni allo stadio Penzo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo accordo tra il Venezia e Actv per il trasporto dei tifosi

VeneziaToday è in caricamento