menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dal post di Lalla Turi sul gruppo Facebook Insieme per il Lido e Pellestrina

Foto dal post di Lalla Turi sul gruppo Facebook Insieme per il Lido e Pellestrina

Veleno per topi ai giardini dell'ex Casinò, scatta la segnalazione: "Occhio ai cani"

Preoccupati i proprietari dei 4 zampe del Lido che fanno tappa in quegli spazi. In molti si chiedono se sia legale spargere liberamente la sostanza senza preavviso: "Avvisare Veritas"

Di sicuro c'è molta preoccupazione, tanto che su Facebook il tam tam si sta allargando a macchia d'olio (come per il gruppo "Insieme per il Lido e Pellestrina") per avvisare i proprietari di cani della presenza di possibile topicida soprattutto nei giardinetti vicino all'ex Casinò del Lido. Il post risale a lunedì pomeriggio, a firma Lalla Turi, e non risparmia risentimento verso chi, senza preoccuparsi della saluta e la sicurezza degli amici a 4 zampe, ha pensato solo ad allontanare i ratti.

"Sporgere denuncia"

"Probabilmente questi topicidi sono opera di qualche attività della zona", scrive un follower, e altri rispondono: "Non c'entra, servono autorizzazioni per comprare quelle sostanze", si risponde. La replica: "Quel tipo di bustine sono liberamente in vendita, ma dovrebbero essere riposte in appositi contenitori per esche". Qualcuno propone di avvisare Veritas, altri lamentano la scarsa sensibilità nei confronti di chi porta a spasso i cani in quello spazio. Infine compaiono varie richieste affinché venga sporta denuncia contro la presenza del veleno sparso in mezzo all'erba, come si vede dalla foto postata insieme al testo sul social.

Mancanza di avvisi

"Spero che la Municipalità o Veritas stessa (che ora non avrà più l'appalto per il verde pubblico), abbia denunciato", si legge. Al di là di tutto resta la forte preoccupazione per le conseguenze in caso di contatto con le bustine in questione, specie per la mancanza di avvisi o informazioni in merito allo spargimento del veleno. C'è chi raccomanda di tenere al guinzaglio i propri animali e chi non risparmia imprecazioni. Anzi, un cane sarebbe stato portato di corsa dal veterinario dopo aver ingoiato due bocconi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento